Mercoledì, 29 Settembre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Roma, si lavora alla lista del PD: ipotesi Alessio D'Amato capolista

Il 2 agosto Andrea Casu ha convocato una riunione per la definizione dei candidati. Si cercano ulteriori disponibilità per chiudere la lista

Il partito democratico lavora alla definizione della lista che correrà alle prossime elezioni comunali. Il segretario romano Andrea Casu ha convocato per il 2 agosto una riunione per arrivare ai 48 nomi finali. Non una dead line perché per la consegna ufficiale - se la data del voto sarà quella del 3 ottobre - ci sarà tempo fino al 3 settembre. C'è però l'esigenza di una campagna elettorale forte e quindi la necessità di avere tutti i candidati già in campo: il PD è chiamato ad essere il maggior portatore di voti della coalizione Gualtieri e, nonostante il proliferare di liste civiche, si proverà a superare il 20%. 

Le correnti già pronte

Già pronti da tempo i candidati delle correnti. Correranno in ticket Riccardo Corbucci e Giulia Tempesta, vicini a Claudio Mancini. Maurizio Veloccia e Sabrina Alfonsi, vicini a Mario Ciarla, formano un'inedita copia di presidenti di municipi. Ancora Andrea Alemanni e Svetlana Celli saranno sostenuti da Areadem. Orfini schiera Nella Converti e Massimo De Simoni. Yuri Trombetti e Carla Fermariello saranno sostenuti dal consigliere regionale Eugenio Patanè. Tre candidati per Massimiliano Valeriani che punta su Giammarco Palmieri, Daniele Parrucci e Claudia Pappatà. Vicini a Morassut invece Valeria Baglio e Giovanni Zannola. Base riformista invece candiderà Mariano Angelucci. Per il nome femminile è in corso invece la definizione di diversi accordi.

Ticket  e candidati senza corrente 

Ci sono poi i candidati che si ritrovano insieme senza ufficialmente essere sostenuti da correnti. E' il caso di Erica Battaglia e Antonio Stampete, ex consiglieri capitolini, ritrovatisi in tandem mesi fa. Un'operazione costruita da tempo, di cui abbiamo dato conto, e che trova ora all'atto pratico piena conferma. A sorpresa, al taglio del nastro della campagna elettorale, si è presentata anche Michela Di Biase, segnale letto da diversi nel partito come appoggio di areadem alla candidatura di Stampete.In corsa anche Marco Palumbo e Cristina Michetelli e Flavia Restivo e Julian Colabello. Sostenuto dai Giovani Democratici è in campo Lorenzo Marinone. Voti generazionali dei giovani che attereranno anche su Nella Converti e Claudia Pappatà. Olimpia Troili sarà invece quasi certamente candidata, ma senza ticket, così come Antonella Melito e Alessandro Lepidini, candidato uscito sconfitto dalle primarie del IX municipio. Corre anche Giovanni Crisanti, 22enne studente autore di due libri nonché fondatore de l'Associata: sarà il candidato più giovane in lista, lanciato di recente in una manifestazione che ha visto anche la presenza del governatore Nicola Zingaretti. A sostenerlo a livello nazionale Anna Ascani e su Roma Claudia Daconto.

Il nodo capolista

Caccia aperta ai nomi per chiudere il lungo elenco. La riunione convocata da Andrea Casu ha proprio quest'obiettivo, quello cioè di raccogliere da ogni circolo nomi interessanti per la lista. Definito infatti il quadro generale delle candidature, sarà dato mandato al segretario di lavorare per definire il resto dei nomi in lista e per la scelta del capolista. Per questo ruolo viene da più fonti dato come probabile la candidatura di Alessio D'Amato, attuale assessore alla sanità della regione Lazio. L'indiscrezione viene confermata da fonti autorevoli. Esclusa invece categoricamente l'ipotesi di inserire i nomi di parlamentari. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma, si lavora alla lista del PD: ipotesi Alessio D'Amato capolista

RomaToday è in caricamento