Martedì, 26 Ottobre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021 Flaminio / Ponte della Musica Armando Trovajoli

Ponte della Musica monumento al degrado, Gualtieri: “Lo valorizzeremo”. Poi l’esibizione con la chitarra

Il candidato sindaco del centrosinistra si è esibito in 'Roma nun fa la stupida stasera' durante la serata omaggio al Maestro Armando Trovajoli cui è intitolato il ponte di Roma nord. La promessa: "Restituiremo decoro e pulizia, valorizzeremo Archivio Trovajoli"

“Il Ponte della Musica non è solo un grande progetto urbanistico ma anche un luogo che va valorizzato. Noi lavoreremo da subito con i municipi per riportare in aree come questa decoro e pulizia”. Così il candidato sindaco del centrosinistra, Roberto Gualtieri, a margine di Roma suona Trovajoli, ha promesso la riqualificazione dell’area del ponte intitolato al grande pianista e compositore romano scomparso nel 2013. 

Il Ponte della Musica monumento al degrado

Si perchè il Ponte della Musica, inaugurato dieci anni fa per mettere in connessione diretta il Foro Italico e l’Auditorium, passando per il MAXXI, le opere olimpiche di Nervi e il Villaggio Olimpico, versa in pessime condizioni. Sopra bulloni “spariti” e tavole in legno consunte, sotto uno skate park “spontaneo”, tirato su dagli appassionati, soffocato da rifiuti, detriti e giacigli di fortuna nonostante la grande folla quotidiana di skaters, sportivi e giovani.

Altro che collegamento ideale tra lo sport, la musica e l’arte contemporanea: oggi il Ponte della Musica è un monumento al degrado. Lo sanno bene i cittadini, i comitati e le associazioni che da tempo si battono per il ripristino del decoro, la valorizzazione di quel luogo così bello che sognano a vocazione sportiva e culturale

Gualtieri con la chitarra: "Roma nun fa’ la stupida stasera"

Anche Gualtieri, che ieri ha suonato con la chitarra “Roma nun fa’ la stupida stasera” insieme al sassofonista Rosario Giuliani, è d’accordo. “Questo ponte deve anche rispondere alla sua vocazione: devono esserci tante serate come questa e tutta l’area va restituita ai cittadini. E poi, una città come Roma ha il dovere di prendersi cura delle sue eccellenze, di coltivarne la memoria: dobbiamo rendere accessibili patrimoni della portata dell’Archivio Trovajoli. Roma deve essere pulita, curata, avere un governo efficiente, e noi lo faremo con una classe dirigente capace, come ha dimostrato di essere la presidente del II Municipio Francesca Del Bello, che si ricandida, e con la collaborazione di tante associazioni, di cittadine e cittadini che si sono spesi per il bene della città”. Poi il ringraziamento alla moglie del maestro Mariapaola Trovajoli e ai due musicisti, Rosario Giuliani e Pietro Lussu, che hanno animato la serata di omaggio al grandissimo Armando Trovajoli.

Roma suona Trovajoli al Ponte della Musica

L'impegno di Gualtieri su Ponte della Musica e Archivio Trovajoli

“La sua è una figura straordinaria a livello internazionale e una vera eccellenza romana: si è formato all’Accademia di Santa Cecilia ed è stato il primo direttore della storica orchestra della Rai. Per noi è molto importante poterlo ricordare non solo con iniziative come questa, ma anche rilanciando il progetto dell’archivio. Roma - ha sottolineato Gualtieri - deve tornare a essere una grande capitale europea, investire sul suo patrimonio culturale, unico al mondo. La cultura di una città è un organismo vivo: Roma è un museo a cielo aperto ma deve tornare ad essere anche un luogo vibrante di sperimentazione. Dobbiamo riconnettere pazientemente i fili di questo patrimonio e investire sulla creatività. Tutto questo è fonte di sviluppo ma anche di qualità della vita delle persone: vogliamo una città viva, accesa, partecipata. Facciamo rinascere Roma, tutti insieme”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte della Musica monumento al degrado, Gualtieri: “Lo valorizzeremo”. Poi l’esibizione con la chitarra

RomaToday è in caricamento