rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Roma, Pippo Franco candidato con Michetti: “Ci siamo trovati subito d’accordo”

Il comico spiega il suo coinvolgimento: “Metterò a disposizione la mia esperienza in campo artistico"

Pippo Franco scende in campo nelle elezioni capitoline. Il comico romano ha confermato l’adesione alla civica comunale a sostegno della candidatura di Enrico Michetti.

La chiamata di Michetti

“E’ stato lui a propormelo, abbiamo parlato del mio contributo che sarà di 'natura artistica' e devo dire che ci siamo trovati subito d’accordo” ha spiegato ai microfoni di Romatoday il comico romano, ottantun'anni il prossimo 2 settembre. Non è la prima volta che Pippo Franco accetta di mettersi in gioco nell'agone politico. Già nel 2006 aveva sperimentato una candidatura, all’epoca al Senato, con la Democrazia Cristiana per le Autonomie mentre nel 2013 nelle primarie romane di Fratelli d’Italia.

Il contributo artistico

“Non sarò mai un politico, la mia candidatura è infatti legata a quello che è il mio ambito di pertinenza, l’arte. Nella vita – ha raccontato Pippo Franco – ho fatto di tutto nel campo artistico: per tre anni ho lavorato come fumettista, ma sono stato anche musicista, cantautore, ho scritto liberi, sceneggiature di spettacoli televisivi e teatrali ed ho fatto l’attore. Diciamo quindi che ho acquisito una certa di esperienza, in campo artistico, che posso mettere a disposizione di questa città”. 

Una candidatura popolare

In vista della chiusura delle liste, la cui scadenza è fissata per il 3 settembre, Michetti ha quindi deciso di giocarsi la carta di Pippo Franco, un candidato che sicuramente è in grado di raccogliere consensi tra più generazioni. Un’icona del piccolo schermo, il protagonista di tanti successi televisivi con il Bagaglino ma anche di pellicole cinematografiche. 

Più poteri a Roma

Un artista con un sogno nel cassetto. “Mi piacerebbe che Roma, anche a livello artistico, diventasse sul piano delle opportunità e quindi delle risorse, come Milano” ha concluso Pippo Franco “perché puoi avere anche tutte le idee del mondo, ma se non ci sono le risorse economiche diventa difficile realizzarle”. Chissà che in tal senso non possa tornare utile la discussione sui poteri della Capitale che, a breve, dovrebbe riprendere nella commissione Affari costituzionali della Camera. Ma quella è un’altra partita. Nel frattempo va giocata quella in Campidoglio. Sapendo che, con Michetti, è sceso in campo anche Pippo Franco.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma, Pippo Franco candidato con Michetti: “Ci siamo trovati subito d’accordo”

RomaToday è in caricamento