menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Roma c'è vita oltre il Pd: la galassia di partiti e movimenti a sinistra del Nazareno

Cosa bolle fuori del partito democratico? Viaggio nel "calderone" di sinistra fra dibattiti, movimenti e forze politiche

Cosa si prepara nei discorsi e nei sommivimenti delle forze che gravitano a sinistra del Partito Democratico di Roma? Reti in subbuglio di esponenti, personalità e linee politiche che stanno utilizzando i lunghi giorni dell’epidemia da Coronavirus – e della nuova fase caratterizzata nel Lazio dalla zona rossa – per serrare i ranghi e far circolare le idee. La galassia dei movimenti socialisti, comunisti, della mobilitazione sociale e della sinistra alternativa propongono webinar, incontri, dibattiti e serbatoi di pensiero; tutto sembra, in realtà, un ampio coro dell’attesa. Sì, perché molti dei posizionamenti reciproci si definiranno una volta che il Partito Democratico, a cui pare spettare la prima mossa, avrà sciolto la riserva sul nome del sindaco: è di queste ore infatti una accelerazione intorno al nome di Roberto Gualtieri.  

Il gruppo più profilato, attivo e attrezzato appare essere la rete di Liberare Roma, nata nell’area di Garbatella che si raduna intorno al volto di Amedeo Ciaccheri, presidente dell’VIII municipio e pronto a fare il salto verso l’Aula Giulio Cesare. Ma in che forma? Candidato sindaco, per ora è sicuro che l’attivista vicino soprattutto CSOA la Strada lo sarà, ma con quale esito? Vincitore? Vicesindaco in pectore? Probabile assessore? O frontman della “gamba di sinistra” della coalizione o ancora ricandidato nella sua isola militante di Roma Sud? Bisognerà aspettare ancora per capirlo: intanto sulla pagina di Liberare Roma viene promosso il ciclo di incontri “Cercando Roma”, con protagonisti militanti, scrittori, intellettuali e attivisti orientati verso la sinistra dello spettro politico. 

Altro nome per la corsa a sindaco è quello di Giovanni Caudo, attuale presidente del III Municipio con un profilo civico/di sinistra; la sua giunta, pur essendo vicina per spirito al Partito Democratico, ne rappresenta un profilo più lanciato sui temi della riqualificazione urbana e del progressismo, con una coalizione larga che include la personalità intellettuale di Christian Raimo, gli esponenti di Liberi e Uguali e le forze civiche della base. Per la verità, la campagna a sindaco di Caudo sembra essere in attesa di un nuovo slancio, se è vero che anche i rapporti con il Pd locale sono finiti un po’ sulla graticola a causa del dossier pedonalizzazione Piazza Sempione, la partita territoriale su cui si sono scontrati la giunta, gli esponenti della sinistra, l’assessore Raimo, il Pd e i comitati di quartiere.

Potere al Popolo alle prossime elezioni amministrative ci sarà, con la sua lista “Roma città pubblica”. E’ la decisione dell’assemblea territoriale romana tenutasi nei primi giorni di marzo che ha confermato l’impegno della sigla che in passato ha riunito le varie formazioni della sinistra dell’alternativa. Il nome intorno a cui Potere al Popolo offre la costruzione di una coalizione è quello di Elisabetta Canitano, già candidata sempre per PALP alle elezioni regionali. “Siamo disponibili ad affrontare questa scadenza in coalizione con altre forze che convergono su un progetto di alternativa per questa città e intendiamo promuovere il confronto per raggiungere questo obiettivo, concentrare le forze e mettere in campo una alternativa credibile”, si legge nel comunicato dell’assemblea della formazione alternativa. 

Si sa che nella capitale i movimenti sociali hanno un peso specifico non indifferente nelle vicende della sinistra; molto spesso i militanti che li animano sono esponenti di primo piano o dirigenti del fronte sindacale o di partiti politici. Nonna Roma negli ultimi mesi si è ritagliata uno spazio non indifferente, soprattutto nel contesto dell’epidemia da Coronavirus: gli attivisti nati nel V Municipio sono oggi in prima linea nel contrasto all’emergenza freddo, alla raccolta di generi alimentari per il nuovo periodo di zona rossa e per le uova di pasqua solidali. Anche gli animatori del circolo Sparwasser al Pigneto continuano il loro percorso di conversione di uno spazio sociale in un centro di prima accoglienza: “Qui c’è ancora posto”, è lo slogan scelto dai militanti. 

Il simbolo che negli scorsi anni ha rappresentato la sinistra istituzionale a fianco del PD è quello di Liberi e Uguali; sugli spazi di RomaToday Piero Latino, segretario romano di Articolo 1, ha proposto che le forze del campo progressista ripartano da questo brand.

Per la verità, pare che le componenti di quello che fu LEU debbano al più presto sedersi ad un tavolo. Molto attiva e apparentemente dotata di nuova linfa sembra essere la formazione di Possibile di Giuseppe Civati che a Roma promuove talk e webinar, appoggia la pedonalizzazione di piazza Sempione e, insieme ai Verdi Europei, si prepara al secondo sciopero mondiale per il clima in contesto di pandemia. 

Proprio i Verdi in vista della candidatura di Gualtieri hanno diffuso un comunicato con delle domande per il futuro candidato del PD: "La coalizione di centrosinistra deve dire finalmente che idea di città vuole proporre agli elettori: la crisi pandemica e la crisi climatica, le nuove e le vecchie povertà, si sconfiggono con un programma chiaro. Noi vogliamo una Roma smart city, capitale della giustizia sociale e ambientale e dei diritti civili, vogliamo lo stop al consumo di suolo, il rilancio dei servizi pubblici di mobilità e rifiuti, la mitigazione climatica e la cura dei nostri alberi, la soluzione dell'emergenza abitativa, la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico e delle realtà associative".

Sinistra Italiana, intanto,  ha recentemente rinnovato i suoi organismi regionali nel Lazio e l’iniziativa “Riprendiamoci la parola” per Roma è andata in streaming proprio ieri: rimane da vedere se l’invito a sedersi a un tavolo per ricostruire il percorso di LEU a Roma sarà animato e sostenuto anche dalle donne e dagli uomini di Nicola Fratoianni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento