Monica Lozzi lascia il M5s: “Ha tradito i principi originari". Pronta la candidatura con Paragone

La minisindaca del Municipio VII ha annunciato la decisione di candidarsi al Comune. Lozzi: “Farò una mia lista, perchè nel M5s non c’è spazio di confronto. A livello nazionale seguo la linea di Paragone”

La presidente del Municipio VII ha formalizzato l’addio al Movimento Cinque stelle. Nella mattinata del 23 luglio, ha preso parte alla conferenza stampa che Gianluigi Paragone ha convocato alla Camera ed in occasione della quale, l’ex senatore Grillino, ha annunciato la nascita del suo partito "Italexit".

E’ ufficiale Lozzi, ha formalmente deciso di lasciare il Movimento Cinque stelle?

Sì, non ci sono spazi democratici di condivisione e non c’è la possibilità di valorizzare realmente il territorio.  

Mesi fa aveva dichiarato l’intenzione di confrontarsi con il M5s. La decisione è arrivata a seguito di questo confronto?

No, semplicemente il confronto non c’è mai stato. Di conseguenza, dopo tutto questo tempo, abbiamo tirato le somme. Purtroppo  sono stati traditi i prinicipi che mi avevano spinto a fare politica e che noi invece abbiamo attuato nel nostro municipio. Nel Movimento non c'è spazio di confronto democratico e chi critica viene espulso.

Qual è il prossimo passo, ha deciso di prender parte al partito di Paragone?

Seguiamo la linea del partito ItaliExit ma per le elezioni locali invece presenteremo delle liste civiche nei municipi ed al Comune che non prenderanno quel nome, troppo connotato a livello nazionale. 

Quindi si candida al Comune con questa civica, qual è il nome?

Sarà comunicato successivamente. Vogliamo creare un contenitore in grado di essere replicato anche in altri comuni. E non saremo apparentati con partiti di destra o di sinistra, perchè abbiamo visto che Roma, troppo spesso, viene utilizzata dai politici dei vari schieramenti come trampolino di lancio. E’ un campo di battaglia per guerre che vengono combattute ad altri livelli. Invece noi abbiamo un’altra visione di come questa città va amministrata.

Qual è l’obiettivo che persegue uscendo dal Movimento?

Vogliamo espandere il metodo che abbiamo seguito nel nostro municipio e che ci ha permesso di realizzare circa il 90% del nostro programma ad un anno dalla fine. Puntiamo a fare in modo che sia replicabile, questo metodo, al resto della città. E vogliamo che si continui a valorizzare gli interessi dei cittadini, a condividere la programmazione con loro, con una visione di città di ampio respiro, che guardi al futuro di Roma per i prossimi dieci anni e che ci consenta di realizzare obiettivi concreti come già abbiamo fatto nel nostro territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato il 23 luglio 2020 alle ore 11:35
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento