menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Bergamo

Luca Bergamo

Elezioni comunali, Bergamo sindaco? “In un progetto ampio io ci sono”

L’ex vicesindaco si è espresso anche sul Raggi BIs: “E’ una ricandidatura che ha diviso”

E’ stato messo alla porta da Raggi nell’ultimo rimpasto. Ma l’ex numero due del Campidoglio non sembra intenzionato a lasciare la politica.

Luca Bergamo,per quattro anni assessore con delega alla Cultura e per più di tre vicesindaco, ha aperto alla possibilità di una sua candidatura. Intervistato dall’edizione online del Riformista, ha spiegato quali sono le condizioni per un suo ritorno in Campidoglio.

Sindaco in un progetto ampio

Alla domanda sulla sua possibile ricandidatura, Bergamo ha risposto di sì. Ma in un quadro molto particolare. "Nell'ottica di un progetto ampio, con cento persone che si mettono a disposizione, come dice Rutelli, sarei tra queste, con orgoglio per quanto fatto” ha chiarito l’ex numero due del Campidoglio.

Perchè no al Raggi bis

Nell’intervista non sono mancate considerazioni sul Raggi bis. Una ricadindatura, quella della sindaca, che è stata alla base della fine dei loro rapporti. Perchè, come aveva già dichiarato, Bergamo non ha condivisa l’ambizione della pentastellata di correre per un secondo mandato. E “se costruisci una candidatura senza confrontarti con chi dovrebbe sostenerti, è difficile che poi ti sostengano” ha sottolineato l’ex vicesindaco.

Le candidaure che dividono

A chi gli ha ricordato che al momento in campo ci sono Virginia Raggi e Carlo Calenda e probabilmente anche Roberto Gualtieri, Bergamo ha risposto: “Se si sta sullo schema A contro B contro C, è chiaro che non si va da nessuna parte. Ci vuole una candidatura che unisce, non divide. Che somma e non sottrae. In grado di riportare le persone a votare perché vedono una prospettiva”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento