rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni: agosto alla ricerca dei candidati per le liste a sinistra del PD

"C'è tempo" ma "c'è fretta" per Sinistra Civica Ecologista e Roma Futura, non è distante il momento di depositare gli elenchi per la corsa al Campidoglio. Tutti i nomi in circolazione.

Sono iniziate le campagne elettorali di diversi esponenti che puntano al Campidoglio, a destra come a sinistra: i social pullulano di grafiche, card e fatiche delle agenzie di comunicazione incaricate di curare l'immagine dei candidati in corsa al comune di Roma. Eppure la stanchezza è tanta, sia nella partita per il colle romano che, soprattutto, sui territori: da giorni fonti di diversa provenienza confermano a Roma Today che, soprattutto per gli elenchi dei municipi, i candidati latitano e "c'è grande fatica" per trovare qualcuno che voglia correre, faticare e (molto poco probabilmente) vincere. Giovanna Vitale su Repubblica in edicola il 10 agosto ha scritto: "Giovedì scorso, per mancanza di candidati, la direzione romana ha approvato una lista monca: 37 nomi su 48, per lo più consiglieri comunali e municipali uscenti, nessun Di Vittorio ne Veltroni, però molti campioni di preferenze. Per questo si fa fatica a trovare chi dovrà immolarsi alla causa, senza alcuna possibilità di essere eletto". Il clima rappresentato è, in effetti, generale. 

Dalle parti delle aree a sinistra del PD non si fa eccezione, anche se il quadro è variegato. Sinistra Civica Ecologista, viene riferito, non avrà problemi a comporre la lista per il comune: d'altronde, si tratta di trovar spazio per i gruppi dirigenti di tre o quattro sigle politiche; i dirigenti aggiungono a Roma Today che, comunque, senza problemi la lista "sarà presentata anche in tutti i municipi". 

Stefano Fassina subisce in questi giorni il pressing del suo entourage per la ricandidatura dopo cinque anni "di duro lavoro su temi che nessuno ha mai coperto"; lui non vorrebbe, preferendo "un rinnovamento completo del gruppo dirigente e molte donne", ma tutto porta a pensare che alla fine cederà.

Accanto a lui, sembra poter essere della partita in quota Sinistra x Roma Floriana d'Elia, storica collaboratrice di Fassina, dall'VIII Municipio. Proprio a Garbatella Amedeo Ciaccheri ha iniziato la propria campagna elettorale per la ricandidatura al Municipio; tentenna sul da farsi Alessandro Luparelli. La sorpresa delle elezioni primarie in VII Municipio non vorrebbe disperdere la forza politica acquistata sul territorio e preferirebbe trovare un buon accordo con Francesco Laddaga, candidato della coalizione per Cinecittà: tuttavia sono in molti in zona Liberare Roma che lo vedono come frontman ideale per la corsa al Campidoglio. 

La coppia ipotizzata era quella con Roberta Agostini di Articolo1 che però, a sorpresa, non sarebbe più così convinta dal prendere questo treno. Al suo posto sarebbe pronto Piero Latino, segretario politico dei bersaniani romani. Sicura in quota Sinistra Italiana la candidatura di Marilena Grassadonia, già portavoce delle famiglie Arcobaleno e utile in logica "Roma dei diritti" quando in autunno si riapriranno le danze sul DDL Zan, attualmente arenato in Parlamento.

Tramonta l'idea delle candidature dei "Big nazionali" per Sinistra Civica Ecologista, forse Paolo Cento sarà della partita e ci sarà naturalmente spazio per i candidati di E'Viva, la sigla di Francesco Forgione e Luca Pastorino. 

Riguardo Roma Futura di Giovanni Caudo, si lavora alacremente per riuscire a presentare il simbolo in tutti i municipi. Sicura la candidatura del presidente del III Municipio che andrà su tutta Roma in coppia con Claudia Pratelli, sua assessora alla scuola.

Non mancheranno i rappresentanti del mondo di UP!, già Act, già Rete della Conoscenza, oggi di casa nel circolo Arci Sparwasser e non è escluso che anche dal mondo sindacale arrivi qualche aiuto, visto che Natale di Cola, segretario della FP CGIL di Roma e del Lazio, è stato avvistato all'evento inaugurale di Roma Futura . Ci saranno di certo i candidati della Rete dei Numeri Pari e ci sarà Ruggero Scotti, giovane coordinatore del comitato romano, che dovrebbe correre per rappresentare Possibile di Giuseppe Civati.

Green Italia esprimerà delle personalità ma non dovrebbero essere in corsa né Annalisa Corrado né tantomeno Rossella Muroni, parlamentare di Facciamo ECO; certe almeno due candidature, per contro, di POP!, la sigla della sinistra animata da Marta Bonafoni.

Già partita invece la campagna elettorale di Daniela Patti: responsabile del programma per la campagna elettorale di Caudo alle primarie e storica collaboratrice dell'urbanista-minisindaco, Patti farà coppia con Paolo Leccese, responsabile romano di Volt, altra sigla che sostiene Caudo. Il loro comitato è già stato inaugurato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni: agosto alla ricerca dei candidati per le liste a sinistra del PD

RomaToday è in caricamento