rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni comunali, FdI presenta la lista. Meloni: "Siamo il partito che ama di più Roma"

Nella lista degli aspiranti consiglieri comunali di Fratelli d'Italia consiglieri uscenti, ex dell'Aula e neofiti. La leader di FdI: "Avremmo potuto scegliere un grande nome ma crediamo sia meglio una persona capace". Attesa per il programma che "sarà di oltre 100 pagine"

Dai consiglieri comunali uscenti, a chi per anni ha lavorato sui municipi e adesso vuole fare il salto verso il Campidoglio fino ai neofiti della politica romana, provenienti dalla società civile e dalle realtà associative cittadine. Fratelli d’Italia ha presentato la lista dei candidati alle prossime elezioni comunali. “Sono quelli del cambiamento” - ha commentato il candidato sindaco del centrodestra, Enrico Michetti. “Votare gli altri partiti vuol dire continuare l'attuale amministrazione. Noi proponiamo, invece, una città completamente diversa".

Elezioni comunali: la lista dei candidati di FdI

Guidano la squadra dei veterani Andrea De Priamo, Lavinia Mennuni, Francesco Figliomeni e Rachele Mussolini che dunque tenteranno di mantenere lo scranno conquistato cinque anni fa. Si riaffaccia in Campidoglio Giovanni Quarzo che nel 2013 fece il pieno di preferenze, 7420. C'è anche Federico Rocca, già consigliere comunale dal 2008 al 2013 e all'ultima tornata rimasto fuori per una manciata di voti. Dai territori sognano l’Assemblea Capitolina Stefano Erbaggi e il “nipote d’arte” Dario Antoniozzi, mentre tanto ha già fatto discutere la candidatura del tatuatore e ultras della Lazio, Francesco Cuomo

In mezzo ai volti noti della politica romana “professionisti, tra cui molti avvocati e medici, e rappresentanti delle forze dell'ordine. Molte donne e candidati di tutte le età, da una 22enne a un 80enne" - ha sintetizzato Massimo Milani, coordinatore romano di FdI. Qui tutti i nomi dei candidati.

Meloni presenta candidati di FdI a Roma: "Persone che hanno lavorato per Roma"

"Le liste di Michetti sono tutte competitive, con persone che hanno lavorato sul territorio in questi anni, sia in consiglio comunale che municipale” - ha commentato la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. “Sono fiera di questo lavoro e della candidatura Enrico Michetti che ha una grande competenza professionale: saprà gestire e valorizzare la macchina perché nella sua lunga carriera ha aiutato i sindaci di 1.200 Comuni. La campagna elettorale sta andando molto bene, è evidente dal nervosismo che tradisce i nostri avversari. Un buon segno perché vuol dire che lo reputano competitivo". Non un nome altisonante come forse sarebbe stato quello di Guido Bertolaso, corteggiato per mesi dal centrodestra (Lega e Forza Italia soprattutto) per la corsa al Campidoglio. Ne è consapevole Giorgia Meloni, artefice della candidatura di Michetti: “Il lavoro che dobbiamo fare è farlo conoscere. Avremmo potuto scegliere un grande nome ma crediamo sia meglio una persona capace. Faremo conoscere questa persona straordinaria. Molti - ha aggiunto la leader di FdI - avrebbero voluto me candidata a Roma. Voglio dire a chi avrebbe voluto votare per me di fidarsi di me. Michetti è la scelta migliore per Roma Capitale”. Meloni ha ribadito l’unità del centrodestra, “compatto attorno alla candidatura di Enrico Michetti mentre a sinistra hanno tre candidati e fanno il gioco delle tre carte", e puntato ancora una volta sul riconoscimento di poteri e risorse per la Capitale.

"Siamo il partito che ama Roma di più. Dall'opposizione, a tutti i livelli istituzionale, abbiamo portato il tema di Roma Capitale. Fdi aveva chiesto un miliardo l'anno in Pnrr ma la nostra proposta è stata bocciata. Ora il PNRR contiene solo elemosina. Noi quindi non vediamo il sostegno per le promesse che facciamo ma perchè siamo il partito che più di tutti riconosce l'importanza del ruolo di Roma. A tutto questo associamo la grande competenza di Enrico Michetti". 

Elezioni comunali, sfida all'ultima preferenza: nelle liste del centrodestra veterani, transfughi e figli d’arte

Michetti, attesa per il programma: "Sarà di oltre 100 pagine"

Il programma, annunciato due giorni fa da Michetti "entro 24-48 ore", ancora non c'è ma "sarà di oltre 100 pagine". Top secret, invece, la lista dei possibili assessori. "Oltre a Matone e Sgarbi - la promessa in caso di vittoria - avremo in Giunta nomi e profili altissimi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, FdI presenta la lista. Meloni: "Siamo il partito che ama di più Roma"

RomaToday è in caricamento