rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Municipio VII: intervista a Massimiliano Scaringella, candidato presidente del Movimento Storico Romano Lista Nerone

Le proposte del candidato presidente del Movimento Storico Romano Lista Nerone sulle principali questioni del territorio del VII municipio

L'avvocato Massimiliano Scaringella, detto "Scari", candidato presidente del Movimento Storico Romano Lista Nerone, ha risposto alle domande di Romatoday.

Il Municipio VII in questi anni è stato caratterizzato dalla realizzazione di molte ciclabili. Alcune hanno creato polemiche, penso a quella sulla Tuscolana o in via Taranto. Cosa farà con le ciclabili, una volta eletto?

L’utilizzo delle ciclabili è senza dubbio auspicabile ma debbono essere realizzate in modo razionale e, oggettivamente, nei casi da Voi citati non è stato così.  Ad esempio la ciclabile sulla via Tuscolana, dove abito e dove ho lo studio professionale, contrariamente a quanto auspicato ha reso più difficile la viabilità senza essere effettivamente fruibile per i ciclisti. I poveri ciclisti che percorrono la ciclabile della Tuscolana si vedono costretti, unico caso al mondo, a passare attraverso rampe di garage e distributori di benzina. Una volta Presidente mi dedicherei a razionalizzare quanto fatto fino ad ora studiando i flussi di traffico per armonizzare con essi le ciclabili. Forse sembrerà strano alle passate amministrazioni ma i flussi di traffico si studiano, non in modo empirico, ma analizzando i dati e applicando ad essi la matematica.
   
Il territorio che si candida ad amministrare, nel quadrante di San Giovanni, come in quello di via Tuscolana, è attraversato da importanti flussi di traffico. Come si può fare per ridurlo? 

Ritengo che i quadranti da Voi citati siano tra i quadranti cittadini meglio coperti dai servizi pubblici. Sono fermamente convinto di poter rendere più piacevole il muoversi per il VII Municipio senza l’utilizzo di mezzi propri, anche questo è un modo per decongestionare il traffico. Sogno un VII municipio sostenibile e fruibile per i cittadini e che sappia valorizzare il proprio territorio, per fare in modo che il sogno diventi realtà occorre meno burocrazia e più competenza.

Nel corso degli ultimi 5 anni i progetti di trasformazione dei mercati rionali non sono mancati. In alcuni casi, dal mercato Metronio di via Magna Grecia a quello dell’Alberone, le aspettative sono state deluse. Cosa serve per sbloccare definitivamente questi interventi?

La ricetta è sempre la stessa: meno burocrazia e più competenza, ritengo che spesso queste due acerrime nemiche dei cittadini vadano a braccetto.
Da Presidente la mia priorità sarà rendere sostenibili per i commercianti la tassazione dei banchi, poi controllo sulla qualità dei prodotti e, dulcis in fundo, banchi di cibo da strada della sana Tradizione Romana. I mercati debbono essere luoghi piacevoli dove passeggiare, ma non è possibile se non li si rende fruibili per chi vi lavora, cittadini che hanno il sacrosanto diritto di vivere dignitosamente con i loro familiari grazie al ricavato del loro commercio.

Il Municipio VII è ricco di parchi e giardini pubblici. Alcune con problemi che non sembrano risolversi, penso a Villa Lazzaroni e non solo. Come fare per garantire la manutenzione di questi polmoni verdi , vito che il numero non sempre sufficiente di operatori in forza al Servizio Giardini?

Quello dei parchi e dei Giardini Pubblici è un aspetto che mi sta particolarmente a cuore e di cui conosco a fondo le problematiche, infatti sono da sette anni Presidente dell’Asd Appia Rugby che ha il proprio campo da gioco all’interno del Parco degli Acquedotti, ricavato in un’area che fino a 12 anni orsono era in completo degrado. Recentemente questa vicenda è stata ricordata nel libro “La storia del Quadraro” e ne vado davvero orgoglioso. Posso dire che l’unica soluzione percorribile per gestire al meglio quello che è un tesoro per il VII Municipio è rendere attiva la Nostra Cittadinanza, responsabilizzarci tutti e fare in modo che delle associazioni si prendano cura di piccole aree, cosa che già accade ma con problemi causati dall’eccesso di burocrazia. Da Presidente del Municipio eliminerei queste criticità, e inizierei una collaborazione davvero fattiva con le associazioni presenti sul territorio che sono la nostra più grande risorsa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Municipio VII: intervista a Massimiliano Scaringella, candidato presidente del Movimento Storico Romano Lista Nerone

RomaToday è in caricamento