Sabato, 12 Giugno 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

INTERVISTA | Primarie XI Municipio, Daniela Marianello: "Una rete di cittadinanza per aiutare i più fragili"

L'intervista a Daniela Marianello la candidata di Liberare Roma alle Primarie di centrosinistra nel Municipio XI. "Puntiamo alla creazioni di luoghi di cultura".

"La mia militanza in Liberare Roma è iniziata qualche mese fa, in piena pandemia ed è stato un percorso graduale, costante e naturale. Vivo e lavoro in questo municipio e voglio che tutto funzioni meglio". A parlare così è Daniela Marianello candidata di Liberare Roma alle Primarie del centrosinistra nel Municipio XI. Originaria di Bolsena è legata all'Undicesimo Municipio dal negozio dei nonni sito in via Cardano e dalla sua attività di insegnante di Lettere al Liceo Scientifico Statale "Keplero" nel quartiere Marconi. L'abbiamo intervistata. 

Cosa l’ha spinta a candidarsi?

Voglio costruire un mondo migliore. Mi sento felice come donna, madre e lavoratrice e voglio impegnarmi nella politica locale. Vivo e lavoro in questo municipio e voglio che funzioni meglio.

Cosa non funziona nel municpio?

Negli ultimi cinque anni l’amministrazione del Movimento 5 Stelle non ha creato nessuna iniziativa che abbia coinvolto gli studenti e le scuole, al contrario di quanto si faceva precedentemente. Nel municipio è mancato il contatto fra istituzione e territorio, con le persone, con la vita reale e questo è molto grave.

Vista la sua esperienza lavorativa, quanto sarà importante il tema scuola nel suo programma?

La scuola sarà una nostra priorità. Puntiamo ad avere la scuola come luogo di formazione e produzione di cultura. È il primo punto di contatto con parte della cittadinanza, attraverso bambini, ragazzi e famiglie. Le scuole devono essere una risorsa da curare assolutamente. 

Ci racconta altro del suo programma?

Puntiamo a creare una rete di cittadinanza. Durante la pandemia le diseguaglianze sono aumentate così come alcune fragilità. Ma con una rete di cittadinanza organizzata dalle istituzioni si potrebbero sostenere le famiglie in difficoltà. Poi puntiamo alla creazione di luoghi di cultura come dei cinema che nel nostro municipio non ci sono. C’è solo il teatro India. Porremmo l’attenzione anche alle attività commerciali e di ristorazione di quartiere che hanno bisogno di aiuto e di un diritto alla valorizzazione. Questa potrebbe avvenire con una maggiore cura da parte del municipio dell’arredo urbano e dal decoro agli spazi pubblici. Questo è il momento di ripristinare questi spazi pubblici. Io se volessi indicare un posto simbolo di nuova costruzione di bellezza partire dal Piazzale della Radio. 

Perché la gente dovrebbe votarla?

Io metto a disposizione dei cittadini il mio pragmatismo, la capacità di ascolto e la ricerca di soluzioni che ho maturato e acquisito con la mia formazione. Questo mio apporto personale è a supporto dei valori per me fondamentali che sono la base della nostra Repubblica come l’antifascismo e la difesa del lavoro. I valori hanno un rilievo fondamentale per me.

Cosa promette al suo elettorato?

Prometto di prendermi cura della vita reale e quotidiana di chi lavora e vive in questo territorio. Prometto un aumento di spazi verdi fruibili nei quartieri più cementificati e valorizzazione delle attività di prossimità, la costruzione rete di cittadinanza. E un aumento dei luoghi di cultura in rete con le scuole. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INTERVISTA | Primarie XI Municipio, Daniela Marianello: "Una rete di cittadinanza per aiutare i più fragili"

RomaToday è in caricamento