rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Gualtieri: "Con Conte ottimo rapporto. Rifiuti? Raggi va commissariata"

Il candidato sindaco a Radio24: "Colpisce la risposta molto dura e chiusa di Grillo a Conte"

Ministro dell'Economia del Conte 2, Roberto Gualtieri, candidato sindaco del centrosinistra alle prossime elezioni, viene tirato in ballo relativamente alle vicende di questi giorni che stanno investendo il M5s. In un'intervista Radio24 l'ex ministro risponde senza tirarsi indietro, sottolineando gli ottimi rapporti con l'ex premier Giuseppe Conte. "Colpisce", spiega, "che chi aveva contribuito a chiedere a Giuseppe Conte di fare il leader di quel partito e adesso usi verso di lui giudizi sprezzanti e onestamente anche ingenerosi. Quindi colpisce la risposta molto dura e chiusa di Grillo a Conte. Naturalmente noi che puntiamo per le prossime elezioni politiche a una coalizione di centrosinistra allargata anche ai Cinquestelle, che contrasti così un pericolo di un governo della destra che sarebbe disastroso per l'Italia, seguiamo con attenzione e preoccupazione. Con Conte c'è un ottimo rapporto. Adesso valuteremo gli sviluppi". 

Da ministro ha lavorato sul cashback che dovrebbe essere cancellato: "Penso che sarebbe più utile modificare e migliorare alcuni aspetti e lasciarlo ancora in vigore almeno per i prossimi sei mesi. Penso quindi che una mediazione sarebbe utile". 

Quindi su Roma impossibile non parlare di rifiuti. Va commissariato il Campidoglio?,  gli chiedono. "Se non agisce sì". "Siamo ormai in una situazione senza precedenti - ha sottolineato Gualtieri -. In una situazione surreale: paghiamo la Tari più alta d'Italia per portare rifiuti fuori e abbiamo le strade invase dai rifiuti. La Regione sta aiutando Roma dando un po' più di tempo ma serve programmazione ed efficienza nella raccolta. Ma la programmazione per chiudere il ciclo rifiuti non c'è e se non arriverà entro pochi giorni ci sarà il commissariamento. Chiediamo alla sindaca Raggi di fare il suo mestiere e di utilizzare il tempo che la Regione sta dando a Roma. E' indecoroso che si trovi in questa situazione".

Quindi su quel che serve a Roma si sofferma sul fatto che occorra non solo una gestione ordinaria che funzioni, "ma dobbiamo anche recuperare il ruolo e l'ambizione di una grande capitale che in questi anni ha perso pezzi di apparati produttivi, posti di lavoro, giovani che se ne vanno da Roma. Dunque serve una grande strategia sullo sviluppo, il lavoro, l'occupazione e l'innovazione. Tra questi temi c'è anche quello che Roma dovrebbe attrarre più finanziamenti mentre invece noi siamo produttori di risparmio ed esportiamo". 

"L'attrazione degli investimenti - ha aggiunto - è uno degli elementi di un insieme di politiche che stiamo definendo, perché i grandi sindaci delle grandi città non solo si occupano della manutenzione ma anche del lavoro e dello sviluppo. Roma deve tonare a crescere, può tornare a farlo dando occupazione e lavoro". "Roma in questi anni ha perso risorse nazionali che non ha saputo intercettare perché non ha fatto progetti", ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualtieri: "Con Conte ottimo rapporto. Rifiuti? Raggi va commissariata"

RomaToday è in caricamento