Giovedì, 23 Settembre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

Gualtieri e Calenda fra mare e arene: la campagna elettorale estiva dei candidati

Ultimo appuntamento balneare per il centrosinistra a Fiumicino, ma non mancano altre occasioni di villeggiatura per incontrare gli elettori. Carlo Calenda avvistato a Nettuno

FOTO ANSA/FABIO FRUSTACI

E' una campagna elettorale certo atipica quella per le elezioni comunali di Roma 2021; non aiuta la data delle urne, fissata per il 2 e 3 ottobre 2021, con soli trenta giorni di settembre per guadagnare il consenso di un elettorato notoriamente disattento nel caldo mese di agosto. Così, se è vero che tutti i partiti si preparano al rush finale a partire dal ritorno a Roma, non mancano le idee per una campagna elettorale in riva al mare o nei luoghi dove romani ed elettori possono essere incontrati mentre in altro affaccendati. 

Girando sui profili social dei candidati alle comunali si trovano combattivi militanti che in luoghi di villeggiatura anche remoti si danno alla "caccia al romano"; da parte dei comitati di Roberto Gualtieri e Carlo Calenda, l'attenzione balneare è, per così dire, istituzionalizzata.

Ultimo appuntamento per l'ex titolare del MEF sul litorale laziale lo scorso 7 agosto a Fiumicino con i gazebo per incontrare il maggior numero possibile di elettori, precedenti appuntamenti anche a Santa Severa con il sindaco Pietro Tidei, a Fregene e in altre note e frequentatissime località affollati da elettori residenti nella città eterna. In programma anche appuntamenti in arene cinematografiche e centri commerciali, tutti spazi e occasioni in cui i cittadini cercano un po' di conforto dalla calura e sottoporre un volantino e un'idea è facile e agevole. Complice la festa estiva del giornale online TPI, Roberto Gualtieri si è fatto vedere anche a Sabaudia.  

Carlo Calenda ha incontrato i suoi elettori più volte al mare, l'ultima occasione in uno stabilimento di Nettuno dove in molti si sono presentati; qui non è mancato un siparietto con due giovani tifosi laziali, in cui il leader di Azione ha affermato di star "espiando le colpe" conseguenti ad alcune battute non proprio piaciute ai biancocelesti. Precedentemente Calenda si era fatto vedere a San Felice Circeo e aveva dato mandato ai suoi volontari di affollare le spiagge per diffondere volantini e altro materiale di comunicazione.

Non sono mancati ovviamente in entrambi i casi appuntamenti a Ostia, che vota per il sindaco di Roma in quanto X Municipio. Ancora di recente, nell'intervista sul Corriere della Sera del 25 agosto, Calenda era tornato a sottolineare che Ostia non possa non essere un territorio autonomo dotato di maggiori poteri rispetto alla attuale situazione, come d'altronde dovrebbe essere, a suo dire, per tutti i municipi.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualtieri e Calenda fra mare e arene: la campagna elettorale estiva dei candidati

RomaToday è in caricamento