Martedì, 19 Ottobre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni municipio I: intervista a Giovanni Buonsanti, candidato presidente con 'Il Popolo della famiglia'

Dal controllo del territorio ai microbus per il Centro Storico

Con un passato nelle fila della Democrazia Cristiana, Giovanni Buonsanti è il candidato presidente del I municipio con il ‘Popolo della famiglia’ perché “Questo partito rappresenta il raggruppamento politico più vicino alle nostre idee e al nostro credo politico ed il gruppo mi ha voluto designare come Presidente” ha spiegato al nostro giornale. Tra le priorità del suo governo: “Mi dedicherò a migliorare il centro di Roma che in 70 anni non ho mai visto così sporca, abbandonata a se stessa – inoltre - Rilanciare il centro di Roma è innanzitutto controllo del territorio per contrastare la delinquenza. Vorrei una Roma in cui chi arriva in treno la sera possa attraversare la Stazione Termini indenne e tranquillo e decidere se fare una passeggiata o prendere un taxi senza problemi”.

Per Buonsanti sarà importante anche la pulizia della città e delle strade oltre che la raccolta dei rifiuti. “Il sistema deve essere rivisto, riprogrammato e razionalizzato nella raccolta”. La proposta: eliminazione delle piste ciclabili nel primo Municipio, poiché sono pressoché inusate durante la giornata, dunque inutili in un percorso casa-ufficio, ma sottraggono spazio alla normale circolazione automobilistica”.

Rispetto alla mobilità, altre azioni quali: regolamentazione del traffico di micro-mobilità elettrica con “severa applicazione del codice della strada, l'introduzione del casco e targhino per l'identificazione di tali mezzi e conducenti. Microbus con tratte al centro collegate ai capolinea degli autobus provenienti dalle periferie”. Inoltre: impedire i cortei e le manifestazioni che bloccano il centro cittadino.

Per sanare le sorti del commercio, invece, Buonsanti propone “più flessibilità negli orari di apertura degli esercizi commerciali e facilitazioni nelle licenze di commercio individuali, mantenimento dei tavolini all'aperto per bar e ristoranti indipendentemente dalla pandemia, il rilancio dell'ospedale S. Giacomo e degli spazi collegati”.

Infine, la ricetta per contrastare schiamazzi: “La movida si contiene e si contrasta con il controllo del territorio, facendo rispettare le regole di convivenza esistenti. L'educazione non si ottiene a parole, con un lassismo di Stato permissivo, ma con l'imposizione di regole di convivenza che vanno fatte rispettare sempre ed ovunque” ha concluso Buonsanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni municipio I: intervista a Giovanni Buonsanti, candidato presidente con 'Il Popolo della famiglia'

RomaToday è in caricamento