rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Da grillina a dissidente della Giunta Raggi: Gemma Guerrini si candida con l'ex M5s Margherita Corrado

"Alle elezioni vincerà il partito dell'astensionismo. La colpa di questo risultato è anche del Movimento 5 stelle"

Parole dure quelle che arrivano da Gemma Gemma Guerrini, Presidente della Commissione Pari Opportunità al Comune di Roma: scelta di cuore nel 2011, quando si iscrisse al Movimento, che oggi diventa invece di testa, a supporto di Margherita Corrado, capolista di "Progetto civico Attiva Roma".

Etichettata come "la dissidente" perché punteruolo della Giunta Raggi fino a marzo 2021, quando ha consegnato le sue dimissioni, è stata la quinta consigliera a lasciare i 5 stelle nella lenta disgregazione al Campidoglio. Sulle motivazioni, non solo non fa mistero, ma le ribadisce a gran voce.

Quando ha capito che il M5s non la rappresentava più?

"Ho preso questa decisione due anni fa ormai, non è arrivata d'improvviso e l'ho annunciata persino in Aula Giulio Cesare in via istituzionale, in qualità di Vice Presidente Vicaria del Consiglio metropolitano di Roma Capitale e da consigliera metropolitana. Se il Movimento avesse voluto risolvere, i margini c'erano eccome, ma la verità è che dal 2011 c'è stato uno scollamento tra i principi che mi avevano appassionata e ciò che il Movimento stava davvero realizzando"

Qual è stato secondo Lei il momento che ha segnato una distanza totale dal Movimento?

"Quando la Sindaca Raggi ha dato sostegno al Governo Draghi, vicenda per cui sono stati espulsi persino 15 senatori. È stata conferma che andarmene era l'unica scelta possibile per non snaturare il patto fatto ai cittadini, a cui devo sempre rispondere"

Prima dell'appoggio al Governo Draghi però lei non ha mancato di farsi sentire... Ha persino apprezzato lo sfogo social dell'ex consigliera Mariani

"E non mi sono mai nascosta dal farlo! Però le ragioni sono diverse, in quel caso erano personali. Il mio 'no' è arrivato sullo Stadio della Roma: non solo non ho votato a favore, ma feci anche un esposto per delle incongruenze sulla normativa. Ho avuto anche delle perplessità su alcuni regolamenti inerenti la gestione dei Beni culturali, come quello riguardante la concessione dei contributi e vantaggi economici per le attività culturali, anche in quel caso votai no, contrariamente al M5S: presentava molte criticità a cui cercai di ovviare con degli emendamenti. Tutti bocciati dall’Assessore Bergamo e di conseguenza anche da tutti gli altri consglieri M5S. La decisione finale, come ho dichiarato in Aula Gulio Cesare, è arrivata quando ho capito che alcuni errori, però, ho capito che non erano tali, ma frutto proprio di scelte ponderate"

Tipo?

"Beh c'è stata una vicenda che mi ha dimostrato come il mio apporto critico, sebbene ascoltato, trovasse delle resistenze interne del Movimento. Per esempio sull'area di Valle Di Perna, sulla costruzione di alcune case in quella zona. A suo tempo notificai che il permesso della Soprintendenza era scaduto, che potevano generarsi dei problemi per questo per procedere, eppure mi fu risposto dall'Assessore Montuori che non importava. La delibera per la costruzione di quel complesso passò comunque"

C'è stato qualcuno che in questi 5 anni la sostenne in aula?

"Diciamo che la mia posizione nel gruppo risultava 'eccentrica'.... Passai per la dissidente, un'etichetta che in questi anni è stata apposta a tanti tra le file del Movimento, ho visto cacciare tante persone per i motivi più assurdi"

Lei si è dimessa volontariamente, ma viste le sue prese di posizione, sarebbe potuta essere tra quelli...

"Se non c'è intenzione di rispettarle, sarebbe meglio modificare le linee programmatiche della Giunta, perché quelle del 2019-2021 sono state disattese!"

Per esempio?

"Beh guardi i rapporti con Zètema: nata per gestire i servizi aggiuntivi enei Musei, questa Giunta ha portato la società a gestire anche gli impianti sportivi. Senza parlare del cambio di rotta sullo smart working imposto dall'Assessore al Personale, Antonio De Santis, con l'insediamento del ministro Brunetta. Prima lanciatosi in una santificazione del lavoro agile come il traguardo per il futuro, in virtù del lockdown, mentre con il Governo Draghi De Santis ha fatto passare subito una circolare interna per il rientro improvviso e immediato dei dipendenti, chiedendo ai dipendenti comunali di tornare in postazione, quando non era obbligatorio"

E, oltre ad arretrare sulle PA, perché secondo Lei questo rappresenta un fallimento delle linee programmatiche della Giunta?

"Beh, stiamo parlando di oltre 21mila dipendenti comunali, ha idea delle ripercussioni sulla mobilità capitolina? Il tutto all'interno di una Giunta che ha sottoscritto un piano per ridurre l'inquinamento ambientale.... Follia pura"

Per quanto riguarda l'aplomb su temi d'attualità come l'hate speech, l'antifascismo e i valori democratici, Lei che opinione si è fatta negli ultimi giorni?

"Lascio a Monica Lozzi e a Virginia Raggi tirare le somme su quanto dicono.... Di sicuro non è competenza del Comune di Roma mandare via gli occupanti di Casapound e riappropiarsi dello stabile"

Ma come?! È uno dei suoi cavalli di battaglia....

"Io le posso dire che sul rimuovere la scritta siamo intervenuti a suo tempo, ma per quanto riguarda l'esproprio, non è compentenza capitolina.... Poi, se la Sindaca vuole intervenire in qualche modo sullo sgombero, sollecitando chi è di competenza, ha l'autorità per farlo...."

Mettendo da parte rancori e dissapori, Lei come giudica ora l'operato M5s in fase elettorale?

un panorama molto triste quello a cui sto assistendo, ho come l'impressione che si stia puntando più alle alchimie politiche, al taglio dei parlamentari, che ascoltare i problemi veri delle persone"

Come se lo immagina il Movimento da qui ai prossimi mesi?

"Non me lo immagino, non mi interessa più. Di sicuro il M5s è sorto con l'intenzione di aiutare i cittadini a riacquistare fiducia alle istituzioni, mentre ora sono ancora più delusi e alle elezioni vincerà il partito dell'astensionismo. La colpa, di questo, è anche del Movimento 5 stelle".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da grillina a dissidente della Giunta Raggi: Gemma Guerrini si candida con l'ex M5s Margherita Corrado

RomaToday è in caricamento