Martedì, 28 Settembre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

La candidata no vax e complottista di Michetti non si ritira: "Mia è battaglia di libertà e civiltà"

Francesca Benevento ribadisce di essere “candidata al Comune di Roma”, respinge le accuse di antisemitismo e insiste: “Pseudo vaccini covid, contraria a compressione libertà costituzionali”

Nessun passo indietro. Francesca Benevento è “candidata al Comune di Roma” e, dopo giorni di silenzio seguiti al vortice di polemiche che l’ha investita, lo scrive nero su bianco in una nota stampa.

La candidata no vax e complottista di Michetti non si ritira

La consigliera del Municipio XII, nota per essere complottista e no vax, è stata selezionata per la lista civica di Enrico Michetti ma il suo nome, ben conosciuto alle cronache romane per le estreme posizioni in tema di vaccini e negazionismo sul Covid meno per l’attività politica svolta a Monteverde, ha posto il candidato sindaco di centrodestra in estremo imbarazzo. Risuonano ancora, oltre il parlamentino di via Fabiola e i social, le esternazioni sul ministro Speranza “un ebreo che risponde agli ordine dei suoi padroni” e sull’ex premier Conte secondo Benevento, adepto della setta degli Illuminati che “vuole controllare gli italiani con vaccini e microchip". Ci sono poi le teorie sul Covid “creato per arrivare a comandare l'uomo dall'interno" e per formare, tramite i vaccini, "una nuova specie di umani: impuri e schiavi".

La candidata negazionista e no vax che imbarazza Michetti

Immediata la presa di distanza di Michetti che però, sulla selezione di Benevento tra i candidati nella sua lista civica al Comune, assolve il suo staff e se stesso. “Mi dissocio apertamente da ogni parola e agirò di conseguenza” - ha detto in merito a Benevento. L’ex grillina, irrintracciabile per giorni, però non sembra intenzionata a rinunciare alla sua candidatura al Comune. Michetti potrebbe optare per levarle il simbolo e impedire che faccia campagna elettorale nel suo nome.

La candidata complottista e no vax che imbarazza Michetti: "Il vaccino rende impuri e schiavi"

Francesca Benevento, l'ex grillina no vax: "Mia battaglia di libertà"

Benevento ha respinto fermamente le accuse di antisemitismo: “Confermo la mia anima e morale democratica e mai razzista. Per quanto concerne il mio attivismo politico confermo di essere una integerrima sostenitrice delle libertà costituzionali e quindi contraria alla compressione delle libertà individuali perpetrate dal governo italiano contro i cittadini che hanno scelto di non vaccinarsi, come garantisce la legge italiana, le norme europee e in particolare il regolamento europeo 953/21. Il mio pensiero di libertà nei confronti degli pseudo vaccini covid - così scrive - si rifà, d’altronde, alle legittime tesi scientifiche del Prof. Montagner, del prof. Scoglio, del Prof. Bacco e per quanto riguarda la compressione dei diritti del Prof. Cacciari e del Magistrato Angelo Giorgianni. La mia - dice Benevento che sogna l’Aula Giulio Cesare - è una battaglia democratica di libertà e civiltà”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La candidata no vax e complottista di Michetti non si ritira: "Mia è battaglia di libertà e civiltà"

RomaToday è in caricamento