rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni comunali Roma, Federico Lobuono appoggia Roberto Gualtieri

Iniziativa pubblica: il “più giovane candidato sindaco” sceglie il campo del centrosinistra. Il candidato del centrosinistra: “La Capitale oggi espelle i giovani”

Federico Lobuono, presidente e animatore dell’iniziativa “La giovane Roma” con cui si era candidato alla carica di sindaco della capitale risultando il più giovane fra i concorrenti appoggerà Roberto Gualtieri. Lo ha annunciato lo stesso Lobuono in un’iniziativa pubblica all’Eur, organizzata la sera del 13 luglio, alla presenza dell’ex titolare del MEF. Occasione dell’annuncio la presentazione del libro “Un alieno a Roma”, l’opera di Lobuono scritta con l’intento di mimare la situazione della sinistra capitolina.

“Un alieno sbarca sulla Terra per scoprire le cause del fallimento e dell'estrema conflittualità della sinistra in Italia, scontrandosi con un sistema politico formato da vecchi dirigenti arroccati su tematiche obsolete e con modalità di aggregazione incompatibili con la modernità e con le giovani generazioni”, è la trama del volume. Ha affermato Lobuono, citato dalle agenzie: “Noi non staremo ad aspettare che un giorno arrivi il nostro momento, e quindi abbiamo fatto una scelta. Io ho deciso di sostenere Roberto Gualtieri perché con Roberto non c'è solo la retorica nel parlare dei giovani, ma c'è la volontà di coinvolgerli e coinvolgerci veramente nei programmi e nelle proposte. Noi ce la metteremo tutta già dalla campagna elettorale. Non è stato facile scrivere questo libro”, ha continuato Lobuono: “Non sempre quando un ragazzo di vent'anni si lancia in una sfida, le risposte collettive sono positive, anzi. Proprio per questo, ho deciso di dedicare il libro a chi ogni giorno si impegna per dare voce a chi voce non ha, a chi ogni giorno vive le contraddizioni del presente cercando di costruire orizzonti comuni. Un grande grazie a Goffredo Bettini, amico e maestro, che non solo ha scritto la postfazione, ma in tutti questi mesi mi ha sostenuto nel portare a termine questo lavoro”.

Proprio l’ex europarlamentare PD, presente all’iniziativa, ha detto: “A Roma abbiamo avuto grandi sindaci come Nathan, Petroselli, Rutelli, Veltroni. Penso che quando si parla di questa città sia giusto parlare di questa storia positiva, perché Roberto Gualtieri non nasce dagli uffici di Confindustria, ma nasce dentro questa storia e sono convinto che la saprà rappresentare nel modo migliore”. Alessandro Cecchi Paone, autore della prefazione del libro, ha aggiunto: “Voterò Roberto Gualtieri perché è l'unica opportunità a Roma e poi in Italia per bloccare queste destre pericolose che vanno assolutamente fermate, come dimostra quello che stanno facendo in Parlamento con la legge Zan”.

Gualtieri, chiamato in causa, risponde: “Grazie a Federico per quello che ha detto e quello che farà con energia ed entusiasmo straordinari in questa campagna elettorale. Dobbiamo renderci conto che è giusto che ci sia durezza e autonomia da parte di una giovane generazione che vuole scendere in campo e condurre una battaglia che veda i giovani non solo al centro delle politiche, ma anche protagonisti della politica. Oggi Roma espelle e manda via i giovani, e quelli che non vanno via vanno a ingrossare i numeri di disoccupazione e precariato. Una situazione in controtenedenza con le altre grandi capitali, che normalmente sono un attrattore di giovani. Se Roma non diventa una città per giovani e dei giovani, allora non avra un futuro come città", ha concluso il candidato primo cittadino

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali Roma, Federico Lobuono appoggia Roberto Gualtieri

RomaToday è in caricamento