rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni municipali, tra riconferme e nomi nuovi: il M5s ha la squadra dei candidati presidenti

I nomi dei Cinque stelle che, con maggiore probabilità, saranno candidati alla guida dei 15 municipi

Vecchi e nuovi. Presidenti uscenti, assessori, consiglieri ma anche attivisti del m5s e rappresentanti della società civile. Il M5s ha praticamente ultimato di confezionare l’elenco dei candidati alla carica di Presidente. Correranno il 3 e 4 ottobre per conquistare i quindici municipi di Roma Capitale.

Nelle roccaforti rosse

A cercare di sfondare il fortino rosso del primo municipio, oggi presieduto da Sabrina Alfonsi, il Movimento ha deciso di puntare sulal testaccina Federica Festa, un’attivista del territorio. In II Municipio invece i pentastellati hanno deciso di giocare la carta della continuità e, quindi, di scegliere come candidata presidente Elisabetta Galassi, capogruppo dei consiglieri grillini che sono all' opposizione della minisindaca Francesca Del Bello

Il dopo Capoccioni

Nel territorio che era stato governato da Roberta Capoccioni, sfiduciata, ricandidata e sconfitta alle urne da Giovanni Caudo, si sta vagliando l’opportunità di puntare su un altro nome. Il ricercatore universitario Dario Quattromani, forte anche di un’esperienza nell’ufficio comunicazione dei pentastellati della Città Metropolitana, potrebbe essere su cui scommettere, nel Municipio III, per le prossime elezioni.

Il ritorno di Della Casa

Nel IV Municipio ci sarà nella scheda elettorale, sotto il simbolo del M5s, Roberta Della Casa. Raggi ha deciso di dare un’altra chance all’ex minisindaca che, nel maggio del 2020, è stata sfiduciata all'unanimità e quindi anche dai propri consiglieri. Rimasta nel territorio come delegata della Raggi, ad ottobre ha nuovamente la possibilità di tornare a governarlo.

La candidata ecologista

Nel V Municipio non ci sarà Giovanni Boccuzzi. Il presidente pentastellato correrà per un posto da consigliere in aula Giulio Cesare, visto che il suo nome è destinato ad essere riproposto nella lista del M5s cittadino. Nel territorio, invece, i pentastellati hanno deciso di puntare su una candidatura civica. La scelta è ricaduta pertanto sulla presidente dell’associazione Earth, Valentina Coppola.

I Municipi più popolosi

Francesca Filipponi è la candidata del Municipio VI: viene dallo staff dell'assessora Veronica Mammì dopo aver ricoperto il ruolo di assessora al sociale nel municipio delle Torri. Roberto Romanella proverà ad entrare in assemblea capitolina, candidandosi con la lista M5s. Manuel Trombetta è invece il nome più papabile per il dopo Lozzi. Attivista di lungo corso, ha il compito di ricostruire la squadra pentastellata visto che, tra la maggior parte dei consiglieri grillini del Municipio VII e il M5s cittadino, non corre da tempo buon sangue. 

Roma Sud

Marco Merafina, docente universitario del dipartimento di fisica, attualmente consigliere d’opposizione tra le fila pentastellate, è il nome su cui si è deciso di scommettere per provare a riconquistare il Municipio VIII. Nel territorio, il precedente governo pentastellato, era durato appena nove mesi. In IX Municipio invece Dario D’Innocenti non si ripresenta ed al suo posto, Raggi, ha deciso di puntare sull’avvocato Carla Canale. Presidente del Comitato di quartiere di Vigna Murata è anche il coordinatore dei Comitati di quartiere del Municipio IX.

La carica dei vicepresidenti

Alessandro Ieva è il candidato che Raggi prova a mettere in campo per nel X Municipio, una delle roccaforti pentastellate. Ieva è il vicepresidente di Giuliana Di Pillo, nonché assessore alle politiche per il territorio, il patrimonio e la sicurezza. Altro ex vicepresidente che in questa tornata elettorale punta alla carica di presidente è Luca Mellina. Architetto ed attivista grillino, è stato il braccio destro di Mario Torelli durante i quasi tre anni di mandato. Torelli infatti è stato sfiduciato, restando alla guida del Municipio XI come delegato della Sindaca.

Il Municipio XII

Nel Municipio XII, i pentastellati cercano la riconferma con la candidatura dell’assessore alla Mobilità ed all'Ambiente Alessandro Galletti. Non sarà quindi Silvia Crescimanno a ripresentarsi alla guida di un territorio che, dopo Malagrotta ed al pari del Municipio XI, chiede di non essere più indicato come sede per ospitare gli impianti necessari a risolvere la ciclica emergenza rifiuti della capitale.

La linea della continuità

In Municipio XIII si va verso la riconferma dell’attuale presidente Giuseppina Castagnetta. A Monte Mario invece il nome più papabile è quello dell’attuale assessore ai Lavori Pubblici Michele Menna. Come Mellina a Ieva, anche lui è un vicepresidente visto che, nel corso dell’attuale consiliatura, è stato il braccio destro di Alfredo Campagna.

Il nome nuovo

Per il Municipio XV invece il nome che dovrebbe finire nella scheda elettorale è quello dell’avvocato Irene Badaracco. Manca però ancora l’ufficialità ed in alternativa potrebbe infatti comparire nella seconda lista civica a supporto della Raggi in comune. Lista  che il Campidoglio è orientato a chiamare RomaDecide dal nome dato al progetto del bilancio partecipativo.
 
I candidati pentastellati per la presidenza dei 15 municipi non sono però ancora stati ufficializzati. La squadra con cui la Sindaca mira a ripetere lo storico risultato del 2016 è praticamente fatta: dei 13 vincitori solo 2 sono stati confermati. Il vento del cambiamento ha spinto verso altre scelte gli altri.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni municipali, tra riconferme e nomi nuovi: il M5s ha la squadra dei candidati presidenti

RomaToday è in caricamento