rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Roma: chi è Fabrizio Marrazzo, candidato sindaco per il Partito Gay Lgbt+

Classe 1977, è attivista per i diritti Lgbt+ dal 1994. In queste elezioni amministrative scende in campo deciso a dare un volto e una voce di rappresentanza alla comunità Lgbt+

Fabrizio Marrazzo, 44 anni, è ingegnere, storico attivista Lgbt+ e portavoce nazionale del Partito Gay per i diritti Lgbt+, Solidale, Ambientalista e Liberale. Alle elezioni amministrative del 3-4 ottobre si presenta come candidato sindaco per il partito di cui è portavoce, un’esperienza iniziata a giugno con l’obiettivo di rappresentare la comunità Lgbt+ partendo da una città significativa come Roma, e allargarsi poi sul piano nazionale.

Attivista Lgbt+ dal 1994, Fabrizio Marrazzo si è diplomato al Giambattista Della Porta di Napoli, dove ha fondato il giornale di Istituto “L’Eco” che affrontava tematiche sui diritti civili anche, per la prima volta, riguardanti le persone lesbiche e gay. Terminate le superiori ha iniziato a lavorare avviando anche il percorso universitario in Ingegneria gestionale alla Federico II. Nel 1994 ha iniziato a fare attivismo presso Arcigay a Napoli, organizzando un gruppo di confronto per giovani lesbiche e gay e corsi formativi per i volontari del “telefono amico”.

Nel 2002 si è iscritto all’albo degli Ingegneri di Napoli, e nello stesso anno si è trasferito a Roma. Nel 2004 è stato eletto presidente di Arcigay Roma, e l’anno successivo ha fondato il primo numero verde nazionale che fornisce supporto alle ragazze e i ragazzi della comunità Lgbt+. Nel 2011 la struttura di servizi di Gay Help Line è diventata autonoma con la creazione di Gay Center, associazione di cui Marrazzo è portavoce.

Tra il 2008 e il 2009, Marrazzo ha fatto parte della segreteria nazionale di Arcigay con la delega Sport, fondando “Arcigay for Sport” e portando la prima delegazione di sportivi Lgbt++ agli Eurogames di Barcellona: oltre 300 italiane e italiani gareggiarono, per la prima e ultima volta, con la divisa unica. Dal 2010 al 2016 ha collaborato con diverse ambasciate per studi di inclusione, ed è stato formatore e consulente per l’elaborazione di contenuti didattici sull’inclusione e la valorizzazione delle differenze per il dipartimento delle Pari opportunità della Presidenza del consiglio dei ministri, il Miur, l’Istat, la Provincia di Roma e il Comune di Roma. 

Nel 2011 ha inoltre iniziato a lavorare al progetto di una casa famiglia per ragazze e ragazzi Lgbt+, culminato nel 2016 con l’inaugurazione di “Refuge” in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Nel 2021 l'annuncio della discesa in campo come candidato sindaco di Roma per il Partito Gay.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma: chi è Fabrizio Marrazzo, candidato sindaco per il Partito Gay Lgbt+

RomaToday è in caricamento