Domenica, 17 Ottobre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Municipio V: al ballottaggio Rinaldi-Caliste. Crolla il M5s

Da feudo di centrosinistra a breccia del centrodestra, nel Municipio V collassa il Movimento 5 stelle guidato fino a oggi da Giovanni Boccuzzi

Centrodestra e centrosinistra a confronto diretto anche nel Municipio V. Il 17 e 18 ottobre gli abitanti dell'area del Prenestino torneranno di nuovo alle urne per esprimere preferenza tra Daniele Rinaldi per il centrodestra e Mauro Caliste, eletto con il centrosinistra. Lascia quindi il Municipio V l'attuale presidente del Movimento 5 stelle, Giovanni Boccuzzi, con una disfatta del Movimento che ha coinvolto tutta la città

Elezioni Municipio V: ballottaggio tra Rinaldi-Caliste

Daniele Rinaldi spunta tra le preferenze con 29.129 vot (34,28%), facendo tendere al primo turno il Municipio verso destra e strappando la vittoria al centrosinistra di Mauro Caliste, che il 3 e 4 ottobre ha guadagnato 28.901 voti con il 34,01%. Le sorti del V si giocano ora tutte al ballottaggio, in cui i cittadini sono chiamati nuovamente a esprimere preferenza.

Partita chiusa invece per gli altri candidati alla presidenza, tra cui Valentina Coppola, candidata del Movimento 5 stelle, che registra 14.628 voti (17,21%) e, nella falange di supporto a Monica Lozzi, Sabrina Capomassi di Revoluzione civica, 406 voti (0,48%). Massimo Piccardi, che si è ripresentato nuovamente al Municipio ma con la lista civica "Calenda Sindaco", ottiene invece 7.971 voti (9,38%). 

Numerose le liste di estrema sinistra, che conquistano rispettivamente 1.190 voti (1,40%) con Davide Kazazi (Potere al popolo); Marco Paparella, per il Partito comunista- Marco Rizzo, guadagna 988 voti (1,16%) mentre Cristina Grandi, di "Roma Ti guarda - Berdini Sindaco", raggiunge 834 voti (0,98%).

Per il Popolo della Famiglia, fondato da Mario Adinolfi, Angelo De Santis raccoglie 363 voti (0,43%), mentre tra le liste civiche si distinguono anche "Riconquistare l'Italia" con Mauro Paggi candidato alla presidenza, 237 voti (0,28%), Alessandro Barnaba detto "Spartacus" per la lista Nerone di Iacomoni  (172 voti cn lo 0,20%) e Danilo Orabona per il Movimento Politico Libertas, con 165 voti (0,19%).

Feudo di centrosinistra, con breccia del centrodestra. Collassa il Movimento 5 stelle

Lenta discesa anche nel quadrante Est della Capitale per il Movimento 5 stelle, guidato in questi 5 anni da Giovanni Boccuzzi. Proprio lui che, nel 2016, all'ultima tornata elettorale, conquistò 24.151 voti (29,55%). Oggi invece il Movimento punta su Valentina Coppola, che strappa 14.455 voti con il 17,25%, piazzandosi terza e non potendo riconfermare i 5 stelle al governo del territorio. 

È scontro frontale quindi tra la forza di centrosinistra, rappresentata da Mauro Caliste, e il centrodestra di Daniele Rinaldi. Il primo, vantando un leggero rialzo del centrosinistra rispetto al 2016, quando Alessandro Rosi guidava l'ala ottenendo allora 26.394 voti (24,69 %), oggi invece Caliste si piazza al primo turno con 28.457 voti, ma raggiungendo il 33,95%. Spicca il volo il centrodestra con Daniele Rinaldi, ben 28.732 voti (34,28%) contro i 21.556 del 2016, quando Fabio Sabbatani Schiuma ottenne il 20,17%. "Sono contento, è un risultato storico, con Fratelli d'Italia primo partito nel Municipio - è intervenuto Daniele Rinaldi non appena appresi i risultati - Rispetto alle elezioni 2016, nonostante una più bassa affluenza, abbiamo raccolto oltre 7.000 voti in più,segnale questo che un aria di cambiamento è in atto. In queste due settimane continueremo a lavorare per convincere gli indecisi che il progetto del centrodestra rappresenta il concreto cambiamento che i cittadini aspettavano da anni".

Un vantaggio che l'avversario sul territorio non intende regalare. "Sono amareggiato per l'astensionismo - così ha commentato nelle ultime ore il candidato al secondo turno, Mauro Caliste - Il voto è l'elemento fondante della democrazia e la gravità di questa situazione si fa sentire su tutta la società civile. Voglio ringraziare tutti i cittadini per la fiducia che mi hanno dimostrato, sarà una battaglia sul fil di lana. La coalizione del centrosinistra risulta  comunque in crescita straordinaria  sia rispetto alle precedenti comunali che alle europee, per cui sono veramente fiducioso nel cambiamento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Municipio V: al ballottaggio Rinaldi-Caliste. Crolla il M5s

RomaToday è in caricamento