rotate-mobile
Elezioni Comunali Roma 2021

Municipio IX, il centrodestra punta su De Juliis: “Dalla mia parte l’esperienza amministrativa e la conoscenza del territorio”

Il centrodestra ha deciso di convergere sul consigliere di Fratelli d'Italia: il più votato nelle ultime tornate elettorali

Dopo una lunga concertazione tra i partiti del centrodestra, per la presidenza del Municipio IX la coalizione ha deciso di puntare su Massimiliano De Juliis, mister preferenza nelle ultime tornate elettorali.

De Juliis, il suo nome era in ballo da alcune settimane. Qual è stato il primo pensiero che le è venuto in mente quando è arrivata la conferma della candidatura?

Ho pensato agli anni trascorsi in consiglio ed a mio padre che mi ha trasmesso la passione per la politica. E’ vero che abbiamo impiegato del tempo, ma la nostra coalizione è l’unica che può esprimere un candidato che è del territorio ed ha già esperienza nell’amministrazione municipale. Non sono quindi paracadutato dall’alto. 

Lei in effetti  è stato consigliere per molti anni. Quanti, se lo ricorda?

Tre consigliature. E devo ringraziare gli elettori che, nelle ultime due, mi hanno accordato tante preferenze perché, seppure all’opposizione, sono stato il più votato in Municipio IX.

C’è un aspetto nella gestione del territorio che ritiene fondamentale?

Io ho imparato che bisogna ascoltare tutti, senza chiedere ai propri interlocutori per chi votano. Se c’è un problema, è un problema a prescindere e quindi si deve lavorare per risolverlo. Il mio approccio è stato questo ed ora che rappresento una coalizione, credo che lo sarà ancora di più. 

A proposito, com’è stata l’esperienza all’opposizione con i cinque stelle alla guida del Municipio?

Diciamo che gli ultimi due anni non fanno molto testo, perché il Covid ha impattato sulla modalità di gestione delle sedute consigliari e di commissione. E quindi penso che anche io sono stato meno efficace. In generale però devo dire che con i cinque stelle il rapporto è stato complicato, perché non hanno mai cercato il dialogo la mediazione. Molti atti sono stati bocciati non nel merito, ma solo perché erano presentati dall’opposizione.

Per cambiare pagina, dovrà affrontare una breve campagna elettorale. E’ pronto?

Faremo tutto il possibile, gli incontri saranno necessariamente con gruppi un po’ più ristretti ed all’aperto perché in questo momento ci vuole ancora un po’ di attenzione. Ma credo che abbiamo un vantaggio: quello di conoscere bene il territorio. E questo ci permetterà di partire con il piede giusto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio IX, il centrodestra punta su De Juliis: “Dalla mia parte l’esperienza amministrativa e la conoscenza del territorio”

RomaToday è in caricamento