rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni municipi, il centrodestra risolve il rebus: ecco tutti i candidati presidente

Nomi scelti all'ultimo all'Eur e Monteverde, dei quindici candidati solo due sono donne. Michetti: "Una squadra di persone capaci"

Ad appena un mese dal voto il centrodestra ha risolto il rebus sui candidati presidente nei municipi di Roma. L’accordo tra le forze della coalizione per la spartizione dei territori della Capitale era stato raggiunto dopo settimane di attriti e trattative, ma all’interno dei partiti la discussione sui nomi è rimasta aperta fino all’ultimo. L’ufficialità è arrivata solo nelle ultime ore insieme all’ok del candidato sindaco del centrodestra, Enrico Michetti. 

Elezioni municipi, Michetti: "Candidati presidente capaci e radicati su territorio"

“Li ho vagliati personalmente e sono persone estremamente capaci, radicate sul territorio, credibili e con esperienza. Una squadra di uomini e donne - ha detto Michetti - che sono orgoglioso di avere al mio fianco in questa grande sfida per dare un futuro diverso alla città”. 

Dall'Eur a Monteverde: nomi scelti all'ultimo

Dopo il braccio di ferro iniziale Forza Italia, che ha ottenuto la candidatura di Pasquale Calzetta al collegio di Primavalle per le suppletive, ha rinunciato alle pretese sul Municipio IX, tra i più ambiti. All’Eur correrà Massimiliano De Juliis di Fratelli d’Italia. Tramontate all’ultimo le speranze di Riccardo Graceffa fino a pochi giorni fa dato in pole sul collega. Già mister preferenza del territorio, De Juliis si fa apprezzare soprattutto nei quartieri più periferici, quelli che si sviluppano oltre il raccordo anulare, tra l’Ardeatina e la Laurentina. Cambio in corsa anche per quanto riguarda il I Municipio: Stefano Tozzi, sempre FdI, ha ceduto il passo a Lorenzo Santonocito. Nella “rossa” Garbatella Alessio Scimè è il candidato presidente: sfuma la chance di Franco Federici, ex Lega entrato in FdI. 

Elezioni municipi: i nomi dei candidati presidente di centrodestra

Eur, Roma Centro e Garbatella le candidature definite al fotofinish, le certezze di Fratelli d’Italia negli altri municipi hanno sempre portato i nomi di: Giordana Petrella (III); Daniele Rinaldi (V); Nicola Franco (VI); Marco Giovagnorio (XIII).  Scelta ardua quella di Forza Italia in XII Municipio: un territorio dove il partito di Silvio Berlusconi ha poca base ed un bacino di voti ridotto. Gli “azzurri”, che inizialmente avevano pensato ad Emanuela Filetti, giocano la carta di Pietrangelo Massaro che, sfumata la candidatura in IX, punta così allo scranno più alto di Monteverde. Per Forza Italia in II il nome è quello di Patrizio di Tursi; in VII corre Luigi Avveduto, quota UdC. 

Centrodestra, malumori per la candidatura di Monte Mario

Da tempo definiti i nomi della Lega. In IV correrà Roberto Santoro; in X Monica Picca; in XI Daniele Catalano. E se a Roma nord (XV) l’area legata al consigliere Pino Cangemi ha ritirato la candidatura “dal territorio” di Roberto Cantiani, lasciando spazio al collega di partito arrivato dai Parioli Andrea Signorini, a Monte Mario (XIV) la candidatura dell’imprenditore leghista Domenico Naso ha sollevato qualche malumore tra le fila di Fratelli d’Italia. Mal digerita, raccontano alcune fonti a RomaToday, una candidatura considerata “non espressione del territorio”, arrivata con una modalità di scelta dei candidati “lontana dalla logica del merito”. “Naso - dicono - non ha alcuna esperienza amministrativa”.

Ma il dado è tratto, anche per quanto riguarda la parità di genere: solo due donne su quindici. Poche settimane e i romani andranno alle urne: gli aspiranti minisindaci di centrodestra possono finalmente iniziare la serrata campagna elettorale, aprire i comitati e stampare quei “santini” fino ad oggi custoditi con scaramantica gelosia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni municipi, il centrodestra risolve il rebus: ecco tutti i candidati presidente

RomaToday è in caricamento