Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni comunali, Calenda punta Salvini in tour a Roma: "Dal vivo abbassa le penne"

Prima i messaggi scambiati via social poi l'incontro a sorpresa a Porta Portese. Calenda: "Il ragazzetto faceva lo spiritoso e stamattina siamo stati a trovarlo"

Un incontro a sorpresa. Matteo Salvini, nelle ultime ore impegnato in un tour cittadino nei quartieri della Capiale, è stato inaspettatamente raggiunto da Carlo Calenda.

Il tour a Porta Portese

L’incontro è avvenuto nella mattinata di domenica 26, al mercato di Porta Portese, dove il leader leghista si era recato insieme ad alcuni candidati del centrodestra. All’improvviso, facendosi largo tra uno stuolo di fotografi e giornalisti, è apparso Carlo Calenda che a sua volta stava girando tra i banchi del mercato con il suo staff.

Il confronto al mercato

“E questa sarebbe la destra dura?" ha domandato il leader di Azione, salutando con le nocche il segretario del Carroccio “Andiamo nelle stesse piazze. Tanto i voti vostri li prendero' io” ha aggiunto, riferendosi alla contesa elettorale del 3 e 4 ottobre. La risposta di Salvini non si è fatta attendere .“Noi al ballottaggio ci arriviamo sicuri” ha fatto notare l’ex vicepremier, alludendo ai consensi accreditati dai sondaggi ad Enrico Michetti, il candidato di centrodestra. “Ma al ballottaggio i cittadini romani votano per noi” ha prontamento replicato Calenda. Un breve scambio di battute quindi, davanti ai fotografi, per riaffermare la convinzione nei propri mezzi. E nel consenso in grado di generare.

I salotti e le periferie

L’incontro arriva all’indomani di una polemica a distanza che ha visto contrapporre il leader della Lega e quello di Azione con il primo che, sui social, aveva accusato Calenda di preferire i salotti buoni alle periferie. “Maschio, qui sono 341 giorni che andiamo in ogni quartiere di Roma. Tu – aveva risposto Calenda - ci vieni da due settimane a prendere in giro i romani. E infatti la piazza è vuota. Vuoi un bel confronto tu, Michetti e Durigon. Dove vuoi. Ve “carico” tutti e tre, in serenità”.

Le penne abbassate

Dai social il confronto si è trasferito sulla strada, tra i banchi dello storico mercato romano. Per tornare poi ancora su Twitter, dove Calenda ha postato il video dell’incontro estemporaneo. “Il ragazzetto faceva lo spiritoso e stamattina siamo stati a trovarlo. Dal vivo  - ha twittato il leader di Azione - tiene le penne basse. Bene così".

Il commento sul ricco signore

Qualche ora più tardi Matteo Salvini è tornato sull'argomento. Lo ha fatto per definire Calenda  "un ricco e viziato signore che oggi al mercato di Porta Portese non si filava nessuno" e per racccontare che "per provare ad attaccare briga" ha dovuto attraversare la strada "trafelato", "passando pure col rosso".  Il leader del Carroccio si è soffermato sulla reazione avuta all'improvviso incontro. "Noi - ha spiegato Salvini -  oggi abbiamo risposto con educazione e sorriso, i cittadini romani risponderanno con una valanga di voti alla Lega domenica e il ricco signore deciderà poi al ballottaggio chi sostenere, visto che lui non ci arriverà".

I bulli di cartapesta e l'impegno serio

La polemica tra Calenda e Salvini è proseguita nel corso di tutta la giornata. Nel tardo pomeriggio il leader di Azione, su Twitter, ha infatti replicato a chi gli aveva dato del "ricco signore". "I bulli di cartapesta hanno una caratteristica. Quando li incontri faccia a faccia si afflosciano. Inizia a pensare a un lavoro vero Matteo. Il tempo degli show sta finendo. E lo senti anche tu. ROMA  - ha aggiunto Calenda usando il carattere maiuscolo - è una sfida seria. Serve fatica. Non è cosa per te". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, Calenda punta Salvini in tour a Roma: "Dal vivo abbassa le penne"

RomaToday è in caricamento