menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Virginia Raggi e Alessandro Di Battista (immagine d'archivio)

Virginia Raggi e Alessandro Di Battista (immagine d'archivio)

Di Battista sta con Raggi (che sta con Draghi): "Io ti sostengo ancora"

L'ex parlamentare grillino ha lasciato il M5s in aperto contrasto con l'appoggio dei vertici a Mario Draghi ma dichiara comunque il suo sostegno, da cittadino, alla sindaca

"Io, da cittadino, ti ho sempre sostenuta e ti sostengo ancora". Lo scrive su Facebook Alessandro Di Battista (M5s), commentando il post dove la sindaca Raggi invita la base M5s a esprimersi sulla sua candidatura con un voto su Rousseau. Un endorsement che Di Battista ha sempre dato alla prima cittadina

A metterlo in discussione però la divergenza di vedute sull'appoggio al governo di Mario Draghi. Come noto la grillina fin dal primo momento si è espressa a favore. Oggi a proposito del suo appoggio al governo Draghi, durante una diretta streaming su Twitch con Ivan Grieco, ha detto: "Parlo da sindaca di Roma: in questo momento di emergenza, non solo sanitaria ma anche economica, abbiamo bisogno di avere risposte urgenti e concrete per i cittadini. Soprattutto per il lavoro. Mi auguro che il governo Draghi faccia bene ed esorto il M5S a far valere il suo peso politico".  Ben diversa si sa la posizione assunta da Di Battista, che ha lasciato il Movimento proprio a seguito dell'appoggio al nuovo esecutivo: "Non ce la faccio ad accettare un M5S che governa con questi partiti".

Si pensava insomma che Raggi avesse perso un sostegno importante per la raccolta del consenso, specie tra i grillini più ortodossi. Certo l'ex leader dei pentastellati "ribelli" non potrà parlare con il simbolo, ma potrebbe comunque avere un ruolo nel far convergere voti verso la sindaca. 

Lo scorso giugno, di lei diceva: "Raggi è stata fantastica perché ha avuto il coraggio di opporsi ai poteri forti di questa città, è stata capace di portare avanti una battaglia contro i Casamonica, perché la mafia c'è in questa città e ha avuto il coraggio di dire no alle olimpiadi del cemento dei Malagò, Montezemolo e Caltagirone. È stata attaccata in maniera vile e sessista, perché grillina". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento