Elezioni Comunali Roma 2021

"Avanti con coRAGGIo": ecco logo e slogan del comitato elettorale "x Virginia"

Tutto pronto per una campagna elettorale che è già nel vivo ormai da settimane. Un bis quello tentato dalla sindaca che potrebbe ricevere l'appoggio, oltre che del Movimento 5 Stelle, anche di realtà provenienti dalla società civile

Il logo del Comitato elettorale

Virginia Raggi prosegue (ancora senza sfidanti ufficiali nè a destra nè a sinistra) la sua campagna elettorale, che ora può contare sul "Comitato x Virginia", l'associazione costituita da alcuni cittadini per sostenerne la ricandidatura. Il logo è pronto. Su uno sfondo bianco campeggia in primo piano il nome di battesimo della sindaca in color verde petrolio. Sul lato destro una freccia arancione che, nelle intenzioni degli autori, indica il futuro. Lo slogan: "Avanti con coRAGGIo". Un bis quello tentato dalla sindaca che potrebbe ricevere l'appoggio, oltre che del Movimento 5 Stelle, anche di realtà provenienti dalla società civile. 

L'appoggio di Beppe Grillo 

Intanto il sostegno alla discesa in campo della grillina è arrivato di recente dal garante del Movimento Beppe Grillo. Una conferma che Raggi aspettava e che sembra allontanare la possibilità che i vertici del M5s scelgano un candidato comune al Pd anche al primo turno. Le due forze politiche andranno ognuna per la sua strada. 

Una mossa che potrebbe sorprendere, alla luce della posizione di Grillo, da sempre a favore dell'intesa del M5s con il Partito democratico. Certo, avendo già fatto digerire a una parte dei suoi il sostegno al nuovo esecutivo guidato da Mario Draghi e avendo da domare una scissione in corso tra espulsioni di chi non ha votato la fiducia e pesanti malcontenti che rimangono anche tra chi resta, ecco che l'appoggio a Raggi diventa simbolo di una tentativo estremo di pace. O quanto meno un termine per fissare una tregua.

La grillina resta infatti un volto storico del Movimento, da sempre appoggiata dall'ala più ortodossa, vedi l'eterno sostegno di Alessandro Di Battista (ora fuori dal Movimento), della senatrice Barbara Lezzi e di un'altra decina di esponenti grillini che hanno già chiesto la riconferma della prima cittadina come candidata al Campidoglio.

Manca il voto su Rousseau

Insomma, c'è il sì del garante del Movimento, c'è il comitato elettorale, manca solo il voto sulla piattaforma Rousseau, che lei stessa ha invocato e rispetto al quale ha detto nelle scorse ore: "Non mi sottraggo". "È il momento che la base M5S si esprima sulla mia candidatura a Roma. Credo che, a poco più di tre mesi dal voto, sia un atto dovuto soprattutto nei confronti dei cittadini" ha detto dieci giorni fa. E ancora: "Si dia voce alla base. Intendiamoci: no a formule arzigogolate ma un voto netto sulla mia candidatura a Roma. Gli strumenti ci sono. La scelta alle persone". 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avanti con coRAGGIo": ecco logo e slogan del comitato elettorale "x Virginia"

RomaToday è in caricamento