Comunali Roma 2021, Calenda sale sul ring contro Raggi: "Per il Flaminio non c'è il progetto. Prende in giro i cittadini"

La campagna elettorale entra sempre più nel vivo. Pronta la replica dei fedelissimi della sindaca: "Tu sei quello dei fantamiliardi per Roma"

Carlo Calenda (foto Ansa)

"La sfida vinta per la Raggi è aver presentato uno studio sullo stadio Flaminio. Non ci sono fondi o un piano di lavoro". Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco di Roma alle prossime elezioni comunali, attacca Raggi. La campagna elettorale entra nel vivo e parte dallo stadio di Roma nord, da anni abbandonato. Ieri la conferenza stampa della sindaca M5s per presentare il Piano di conservazione della struttura sportiva realizzata nel 1960. Nessun progetto ancora, e nessuna data di partenza dei cantieri. Su questo ha attaccato l'ex ministro. 

"Questa non è neanche la politica degli annunci, è la politica che pretende di prendere per fessi i cittadini. E a Roma va avanti da troppo tempo" scrive in un tweet, per rincarare poi la dose sull'altra grande opera che la città aspetta da tempo e sulla quale Raggi si gioca in buona parte la rielezione: lo stadio della Roma. Il progetto, è la speranza della sindaca, dovrebbe passare in aula Giulio Cesare entro l'anno, ma gli ostacoli sono diversi. Proprio ieri la Regione Lazio ha frenato: "Non c'è nessun accordo sulla variante urbanistica". 

E anche qui Calenda ha affondato. "Oggi alla Raggi sugli stadi va tutto per traverso. Prima il bluff sul Flaminio ora quello sullo stadio della Roma. Eppure tutti gli indicatori di qualità dei servizi e benessere economico sono crollati in questi anni. E del lavoro serio da fare ce n'è finchè si vuole" ha twittato ancora il leader di Azione. 

La replica: "Tu sei quello dei fantamiliardi per Roma"

A difendere la sindaca M5s i suoi fedelissimi. "Carlo Calenda in piena campagna elettorale pontifica e bacchetta senza sosta e impartisce lezioni a chiunque" scrive su Facebook l'assessore al Personale Antonio De Santis. "Oggi si prende una pausa dagli attacchi al Pd e accusa Virginia Raggi 'di prendere per fessi i cittadini'. Parole grosse, con il classico e spudorato da che pulpito... Non è difficile ricordare come Carlo Calenda, durante il suo incarico da ministro dello Sviluppo economico, riusci' nel record fallimentare di non risolvere nessun tavolo di crisi aziendale, lasciando in eredità 162 dossier non risolti e migliaia di posti di lavoro in bilico". Gli fa eco il capogruppo M5s in Campidoglio Giuliano Pacetti. "Sei quello che ha messo i fantamiliardi sul Tavolo per Roma, noi ci occupiamo di cose concrete. Manchi di credibilità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento