Elezioni Comunali Roma 2021

Calenda sbarca ad Ostia: "Deve diventare Comune indipendente"

Il leader di Azione inaugura il comitato elettorale sul litorale

Foto Emanuele Valeri / Ansa

La campagna elettorale per elezioni di Roma entra nel vivo e Carlo Calenda gioca gli assi pesanti. Un'ironica maglietta e (soprattutto) un nuovo comitato elettorale, alla periferia più estrema di Roma, la più lontana dal centro: quella di Ostia. Oggi l'inaugurazione con parole che segnano il programma di Calenda: "Ostia deve diventare un Comune indipendente. La ragione è molto semplice, Roma l'ha gestita malissimo". 

Calenda aggiunge che "Ostia è un Comune marittimo e nessuno è riuscito a dargli la forza per trovare la sua vocazione, che è completamente diversa dalla città. Lavorando molto sul decoro e la legalità. La mia linea sarà questa". Quindi la specificazione e cioè che il distacco riguarderebbe solo il territorio sul mare: "Parlo ovviamente della fascia marittima, non di Acilia e Casal Palocco". 

Durante l'evento elettorale Calenda ha presentato e distribuito anche le nuove magliette, bianche con la scritta azzurra “Piuma o fero”, famosa espressione del film di Carlo Verdone ‘Bianco, rosso e verdone’. "I sondaggi dicono che al ballottaggio batterei qualunque candidato. Penso che al ballottaggio ci arriverò e dunque vincerò, altrimenti non starei facendo questo enorme lavoro” sottolinea. “Come sindaco sarò un amministratore delegato. Roma va rimessa in piedi, processo per processo. E siamo gli unici, per ora, ad aver presentato quasi duemila pagine di programma. Per me la politica è questo, risolvere i problemi, non mi importa di destra e sinistra".

Perché un comitato elettorale ad Ostia? Calenda spiega: "Qui sono venuto spesso, questa è la quarta volta. Questo territorio non è riuscito a sviluppare il proprio potenziale, anzi ha subito speculazioni che hanno rovinato in parte il territorio e penso che vada curata con grande attenzione". 

carlo calenda comitato ostia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calenda sbarca ad Ostia: "Deve diventare Comune indipendente"

RomaToday è in caricamento