Elezioni Comunali Roma 2021

Elezioni Roma, Raggi incontra Michetti in Campidoglio: "Nessuna indicazione di voto, elettori non sono mandrie"

Nessun endorsment nel corso dell'appuntamento in Comune tra la Sindaca e Michetti. Raggi: "Gli elettori non sono mandrie da spostare"

L’incontro tra Virginia Raggi ed Enrico Michetti non ha sciolto il nodo sulle alleanze in vista del prossimo ballottaggio.

Nessuna indicazione di voto

“Confermo che non ho dato nessuna indicazione di voto – ha dichiarato la sindaca al termine dell’incontro con il candidato di centrodestra – Le persone non sono mandrie da spostare al pascolo”. Il “caffè” che Michetti aveva annunciato che avrebbe preso con la Sindaca, non è stato addolcito dalla promessa di un appoggio al secondo turno.

No agli accordi di palazzo

D’altra parte, al termine dell’incontro, anche il “Tribuno di Roma” ha dichiarato di non essere interessato a cercare endorsment o apparentamenti. “ Noi non facciamo accordi di palazzo. Sono venuto solo per un incontro istituzionale” ha dichiarato Michetti. Il candidato di centrodestra ha poi spiegato qual era l’obiettivo dell’appuntamento.

Un appuntamento istituzionale

“E' stato un incontro cordiale e collaborativo di carattere istituzionale, il sindaco mi ha illustrato le sue priorità: mobilità, Expo2030, periferie. Mi ha raccontato cosa è stato fatto, mi ha edotto sulle difficoltà e ha indicato i punti critici. E' stato un incontro importante- ha spiegato Michetti – ed il sindaco è stato molto collaborativo”. 

Il vantaggio di Michetti

Il risultato è che, per ora, non sono arrivate indicazioni di voto dai leader degli schieramenti usciti sconfitti al primo turno. Restano gli apprezzamenti, solo sul piano personale, accreditati a Roberto Gualtieri sia da Carlo Calenda che da Giuseppe Conte. Ma lo scenario, a nove giorni dal voto, è ancora incerto. La partita resta in sospesa al risultato del primo turno, con un doppio vantaggio che Enrico Michetti può vantare. Quello delle percentuali raccolte alle urne e quello dei seggi da distribuire ai due schieramenti in caso di una sua vittoria. Uno in più, per Calenda e per il M5s, di quanti ne riceverebbero dall’affermazione di Roberto Gualtieri.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Roma, Raggi incontra Michetti in Campidoglio: "Nessuna indicazione di voto, elettori non sono mandrie"

RomaToday è in caricamento