Giovedì, 16 Settembre 2021
Elezioni Comunali Roma 2021

Chi è Andrea Bernaudo: il candidato sindaco no tax e pro partite Iva che vuole “Liberare Roma”

Una parentesi remota nei Radicali, poi vicino a Forza Italia e consigliere indipendente liberale nella Regione guidata da Renata Polverini: Andrea Bernaudo si candida a sindaco di Roma per i Liberisti Italiani

Classe 1970, broker immobiliare e presidente dei Liberisti italiani nonchè fondatore dell’associazione SOS partita IVA con cui da anni dà voce a circa ventimila imprese e professionisti. C’è anche Andrea Bernaudo tra i ventidue candidati sindaco a Roma

Chi è Andrea Bernaudo: candidato sindaco dei Liberisti Italiani

Due le sue passioni: il tennis, preferibilmente su terra rossa, e la politica. Andrea Bernaudo è in campo da tempo: dopo un’importante parentesi nel Partito Radicale Italiano, a 25 anni, a seguito della discesa in campo di Silvio Berlusconi, fonda insieme ad altri studenti il movimento giovanile di Forza Italia, del quale diventa coordinatore universitario regionale e poi coordinatore di Roma. Pochi anni dopo mette su famiglia, ha due figlie, e consolida la sua posizione professionale diventando broker in uno dei maggiori gruppi immobiliari d’Italia.

Andrea Bernaudo: l'ex consigliere regionale che vuole fare il sindaco

Nel 2010 si candida come indipendente liberale nella lista civica della candidata presidente del Lazio, Renata Polverini, e viene eletto consigliere regionale con 9665 preferenze. Due le leggi regionali approvate che portano la sua firma: quella per liberalizzare  l’installazione di impianti per le energie rinnovabili e l’altra sugli “open data”, ossia la fruibilità online dei dati della pubblica amministrazione regionale a tutti i cittadini. Nel 2014 fonda Sos Partite Iva. Il 15 febbraio 2020 il comitato dei fondatori lo elegge Presidente di Liberisti Italiani: otto mesi dopo il movimento lo indica come candidato sindaco di Roma.

Lo slogan di Andrea Bernaudo: "Liberiamo Roma"

“Liberiamo Roma” - lo slogan scelto da Andrea Bernaudo. Dai rifiuti ai campi rom, passando per parchi, urbanistica e trasporti: sono sei i punti del programma di Andrea Bernaudo e dei Liberisti Italiani per Roma. “Una ricetta che rivoluziona il paradigma amministrativo della gestione dei servizi pubblici a Roma; una ricetta, peraltro, estendibile a tutta la nazione: basta con il Comune imprenditore, per di più monopolista!”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Andrea Bernaudo: il candidato sindaco no tax e pro partite Iva che vuole “Liberare Roma”

RomaToday è in caricamento