Giovedì, 17 Giugno 2021
Elezioni

Roberto Gualtieri: "Che io non vada al ballottaggio è un periodo ipotetico dell’irrealtà"

Roberto Gualtieri è il candidato del PD per il ruolo di sindaco di Roma. L'ex ministro ospite ad Otto e mezzo ha parlato della sua candidatura al Campidoglio e della campagna vaccinale nel Lazio

Roberto Gualtieri è stato ospite di Otto e mezzo, il programma di La7 condotto da Lilli Gruber. L'ex ministro, alla prima apparizione in tv da quando è il Il candidato, per ora unico, del Partito Democratico alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma, si è mostrato sicuro della sua candidatura. "Sono un candidato forte. Che io non vada al ballottaggio è un periodo ipotetico dell’irrealtà", ha dichiarato l'ex ministro del governo giallorosso guidato da Conte. 

Nella puntanta andata in onda martedì 11 maggio il candidato del PD ha annunciato anche quali saranno le sue prime mosse in caso di elezione, ovvero convocare subito un tavolo per il Giubileo 2025 e spendere i soldi del recovery. “Nel piano – ricorda l’ex ministro – “Ci sono molte risorse per le città ma vanno presentati progetti seri e credibili in tempo. In questi anni Roma è arrivata in ritardo e non può più permetterselo”. Gualtieri vuole un rilancio della Capitale, una città più verde, più inclusiva e più innovativa e questo, a suo dire, sarà "possibile soltanto con una vittoria del centrosinistra".

Virginia Raggi e il Movimento 5 Stelle

Domenica scorsa si è consumata la rottura tra PD e Movimento cinque stelle, con la decisione di Conte di blindare la sindaca a sfavore del mantenimento dell'alleanza in regione e quindi della candidatura di Zingaretti. Da lì il via libera a Gualtieri che commetna: “Ho rispetto per Virginia Raggi e il Movimento 5 Stelle, ed è naturale che il sindaco uscente si ricandidi ma noi abbiamo un giudizio molto negativo della gestione Raggi di Roma. Vogliamo vincere” - tuona Gualtieri nel salotto di Otto e mezzo. Alla domanda su chi sosterebbe in caso di non arrivo al ballottaggio l’ex ministro è sicuro: “Che io non vada al ballottaggio è un periodo ipotetico dell’irrealtà – e aggiunge – “Quando andremo al ballottaggio chiederà ai sostenitori della Raggi di votarmi per il rilancio della città e per combattere la destra”. 

Il combattere una battaglia civile e seria su Roma contro i 5 Stelle, per Gualtieri è perfettamente compatibile con un’alleanza di governo nel futuro con i pentastellati come è stato col governo Conte, in cui proprio Gualtieri ricoprì un ruolo molto importante.

La campagna vaccinale

Gualtieri che proprio martedì si è vaccinato con Johnson&Johnson spende parole al miele per la campagna vaccinale, a Roma e nel Lazio. Complimenti diretti a Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio a cui la direzione del Pd pensava per la candidatura a sindaco di Roma. “Zingaretti ha fatto una scelta di grande responsabilità istituzionale” – commenta Gualtieri – sarebbe stato anche lui un candidato molto forte per Roma, ma ha scelto di continuare il suo lavoro in Regione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Gualtieri: "Che io non vada al ballottaggio è un periodo ipotetico dell’irrealtà"

RomaToday è in caricamento