Zingaretti indagato, Lombardi all'attacco. Pd: "Grillini nascondono processo Raggi"

Dopo la notizia de Il Fatto Quotidiano, Roberta Lombardi compare in video per attaccare il Governatore

"Zingaretti indagato". E' di ieri la notizia, nell'aria da venerdì sera, rilanciata da Il Fatto Quotidiano in prima pagina. La Procura, raccogliendo l'invito dei giudici del processo Mondo di Mezzo, ha deciso di avviare un supplemento di indagine per verificare se sia stata resa o meno una falsa testimonianza durante l'interrogatorio

L'ipotesi e il sospetto della falsa testimonianza è dei giudici del processo relativo all'inchiesta Mondo di Mezzo che nelle 3200 pagine segnalano "elementi di reità in ordine al reato di falsa testimonianza". Non c'è solo Zingaretti tra i presunti "bugiardi". L'elenco comprende diversi testi tra cui Micaela Campana, deputata Pd, e Filippo Bubbico, ex vice ministro degli Interni.

zingarettifq-2

Lombardi all'attacco

La notizia arriva durante quelle che sono le battute iniziali della campagna elettorale per le elezioni regionali. E se il Governatore non ha rilasciato commenti, non aggiungendo nulla a quanto dichiarato venerdì scorso, la sua rivale Roberta Lombardi ha preso la palla al balzo e con un video apparso sul suo profilo ha dato il via alla campagna elettorale. 

"Zingaretti può rifiutarsi di rispondere davanti ai giudici finchè può, ma non può rifiutarsi di rispondere delle sue azioni davanti all'opinione pubblica e chiarire i sui rapporti con Cionci. Deve assumersene la responsabilità politica, anche in previsione del fatto che si è ricandidato alla guida della Regione, il che è di per se molto preoccupante", dice la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Lazio. "Una persona che si candida a un ruolo così cruciale, e che riguarda tanti settori importanti della nostra vita, come la sanità, la casa, l'acqua e molto altri, deve essere una persona sulla cui onorabilità non ci possono essere dubbi- aggiunge Lombardi- Noi cittadini ci meritiamo persone di una specchiata onestà".

La candidata grillina contro i giornali

Quindi Lombardi se la prende con i giornali: "Avete letto qualche articolo di giornale se non qualche trafiletto in 35esima pagina di un qualche quotidiano? Non mi pare. Eppure quando c'è qualcosa che riguarda il M5S, anche di entità minore, veniamo sbattuti sui giornali come se fosse la notizia del secolo. In queste ore, peraltro, Zingaretti ha avuto degli incontri pubblici con giornalisti al seguito e nessuno gli ha fatto una domanda sulla sua indagine. Nessuno. E' molto grave e spero che d'ora in avanti la stampa nazionale e locale sappiano svolgere il loro ruolo di watchdog, che giustamente svolgono verso il M5S, anche nei confronti di Zingaretti". 

"LombaRaggi sciacalla"

Se Zingaretti tace, il Pd passa al contrattacco della Lombardi. E' Marco Miccoli, deputato Pd, a parlare di "5Stelle patetici sciacalli. A partire dalla Lombardi detta 'LombaRaggi'. Alzano il polverone su Zingaretti per nascondere il fatto che il 9 gennaio inizia il processo per falso in atto pubblico alla sindaca Virginia Raggi, che avrebbe mentito in merito alla nomina del fratello di Raffaele Marra. LombaRaggi, noi non faremo mai come voi, ma voi siete dei patetici sciacalli". 

Roberto Giachetti sulla sua pagina facebook attacca: "Eccoli lì, sempre loro, sempre uguali a se stessi. Non provano neanche vergogna. Lo fanno con quell'ostentazione arrogante che è il loro marchio di fabbrica: il Movimento 5 stelle. Quelli per i quali una volta 'il politico si deve dimettere anche solo per un'intercettazione' ma che, non appena uno di loro viene indagato, cambiano le regole interne per non doverlo buttare fuori". 

"Eccoli i grillini: siccome viene chiesto un supplemento su indagini già archiviate per un avversario, Nicola Zingaretti, fottendosene delle posizioni assunte verso i loro amici, si lanciano in una campagna di aggressione personale per provare ancora una volta a condizionare una tornata elettorale, quella per la Regione Lazio, rispolverando il peggio del loro repertorio giustizialista: 'un personaggio con queste ombre, e queste beghe, si sta candidando per la seconda volta alla Presidenza di una Regione con tanti problemi e con la sanita' al collasso. È questo cio' di cui hanno bisogno i cittadini? Un Presidente che deve occuparsi dei propri guai giudiziari ancora prima di cominciare la campagna elettorale?'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi Giachetti conclude: "Quando li vedo così sfacciatamente doppi e senza vergogna sono fiero di appartenere ad un partito che avrà pure tanti problemi, ma ha la forza difendere lo stato di diritto e la civilta' giuridica sempre, a prescindere da chi sia investito da un'inchiesta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Spesa on line, consegne a domicilio, e-commerce: le attività aperte che aiutano i romani a restare a casa

  • Coronavirus, a Roma 26 nuovi positivi: 4149 casi nel Lazio da inizio epidemia. Cala ancora il trend

Torna su
RomaToday è in caricamento