rotate-mobile
Regionali Lazio 2018

Regionali, lo slogan di Lombardi divide il M5S: Di Battista e Fico si dissociano

I due deputati contro lo slogan: "Più turisti e meno migranti"

Il disappunto iniziato a crescere tra i commenti Facebook verso il manifesto elettorale "Più turisti, meno migranti" di Roberta Lombardi sale ai piani alti del Movimento cinque stelle. E finisce in tv. Questa mattina Roberto Fico, intervenendo ad Agorà su Rai Tre ha espresso la sua posizione: "Non lo condivido". Lui parla di 'normale dibattito interno' ma spiega: "Secondo me è vero che devono esserci più turismo e più attività legate al turismo nei Comuni stupendi che il Lazio ha, ma la situazione migranti non è assolutamente paragonabile o non si può mettere insieme al turismo". 

Ha preso le distanze anche Alessandro Di Battista che ospite di Carta bianca ha risposto: "So' slogan...conoscendo Roberta credo che lei intendesse concentrarsi sul turismo e sulla migliore gestione dei flussi migratori. Ognuno ha il suo stile, io non ho utilizzato queste parole...".

La svolta a destra: dai picchetti antisfratto al 'Salvini pensiero'

Questo lo slogan espresso da Roberta Lombardi: "Quando penso alle province del Lazio e ai suoi Borghi penso ad accogliere più turismo che rilancia l'economia locale e meno migranti che invece pesano sull'economia locale. Non è questione di destra o di sinistra, ma di buon senso". Una svolta a destra nella campagna elettorale della candidata pentastellata che non è piaciuta nemmeno a molti elettori del Movimento cinque stelle che hanno espresso il proprio disappunto commentando l'immagine sulla sua pagina Facebook. 

Intanto Lombardi, nel corso di un'intervista a TgCom24 ha spiegato ulteriormente la sua posizione: "Il Lazio già ospita più migranti di quelli previsti dai parametri di legge e lo stiamo vedendo in tanti Comuni limitrofi a Roma dove c'è una situazione di maggiore insicurezza sul territorio" ha affermato. "Come presidente di Regione non avrò competenze specifiche sul tema dell'immigrazione o nella gestione dell'accoglienza, se non sull'utilizzo di fondi europei. Quindi ciò che potrò fare è finanziare iniziative che hanno ricadute di sicurezza e legalità, potrò stimolare progetti di enti locali, potrò promuovere l'integrazione tra pubblico e privato per aprire posti di polizia anche in localita' che ne sono sprovviste, potrò finanziare progetti di videosorveglianza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, lo slogan di Lombardi divide il M5S: Di Battista e Fico si dissociano

RomaToday è in caricamento