Regione, in settimana le 'consultazioni' di Zingaretti. Pirozzi apre: "Punto su punto"

Giovedì il governatore incontrerà la sindaca Raggi

Non c'è solo la partita nazionale delle primarie. Nicola Zingaretti ha di fronte a sé anche una sfida da giocare tutta in casa: assicurarsi una maggioranza in consiglio. Riconfermato presidente del Lazio, il governatore dem dovrà fare i conti con i numeri alla Pisana dove il centrosinistra ha conquistato 24 seggi su 50. Le 'consultazioni' dovrebbero partire la prossima settimana, a consiglio insediato. "Ho letto i commenti dei rappresentanti dell'opposizione e ho trovato un approccio maturo e responsabile. Non giocano allo sfascio e per questo li ringrazio" le parole di Zingaretti rilasciate giovedì scorso a Radio Radio. "La prossima settimana incontrerò i consiglieri eletti e le forze politiche e appena i gruppi consiliari saranno costituiti avvierò delle consultazioni per ascoltare tutti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E non sono passate inosservate le parole del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che nei giorni scorsi al Corriere di Rieti ha fatto capire di non voler chiudere del tutto la porta a Zingaretti. Non "una convergenza a 360 gradi" ma una valutazione "punto su punto", sul programma. Sembra escludersi, invece, l'ipotesi che a Pirozzi punti ad un assessorato. Lo aveva detto anche in campagna elettorale, quando si era profilata la possibilità di essere un eventuale assessori di Roberta Lombardi: "Pensate davvero che abbia fatto tutto questo per fare l'assessore regionale?". 
 
Intanto in settimana Zingaretti incontrerà Virginia Raggi. Lo ha annunciato lui stesso a Radio Radio:  "Giovedi mattina alle ore 10 incontrerò il sindaco Raggi. La stagione nuova che si apre deve favorire un rapporto ancora più intenso tra le istituzioni, che non devono farsi la guerra". Poi ha assicurato: "Ci sono due modi diversi di intendere la politica ma lavoreremo per aiutare la Capitale dell'Italia a rialzarsi in piedi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Sciopero a Roma: venerdì 29 maggio metro, bus e tram a rischio. Gli orari

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

Torna su
RomaToday è in caricamento