Regionali 2018, presentata la lista di Leu. Zingaretti: "È l'alleanza del fare"

Con il governatore il segretario regionale di Si il coordinatore di Articolo 1 - Mdp di Roma

Foto Agenzia Dire

"Una svolta a sinistra" per la Regione Lazio. "Senza inquinamenti di centrodestra". È stata presentata questa mattina, presso la sede di Liberi e Uguali di via Arenula, la lista dei candidati alla regione Lazio della formazione di Pietro Grasso a sostegno di Nicola Zingaretti. La 'gamba sinistra' di quella che il governatore uscente, in corsa per la riconferma, chiama "alleanza del fare". Un'alleanza nata da "un confronto costruttivo e positivo che a livello nazionale non è stato possibile" hanno spiegato Angelo Fredda, segretario regionale di Sinistra Italiana nel Lazio, e Piero Latino, coordinatore di Articolo 1 - Mdp di Roma. Con loro lo stesso Zingaretti che ha commentato: "Ha vinto l'unità. E ha vinto non per  nostalgia o pacche sulle spalle, ma perché abbiamo avuto l'intelligenza di evitare che la contemporaneità tra le elezioni nazionali e regionali impedisse un confronto che portasse a un'offerta ai cittadini del Lazio più ricca, forte e competitiva, come poi è stato".

"Noi vogliamo una svolta a sinistra a livello regionale" ha spiegato Fadda. "Una discontinuità rispetto al fatto che le politiche nazionali hanno influito negativamente su tutte le Regioni. La scelta del pareggio di bilancio ha inciso in modo negativo su sanità e trasporti, qui  necessaria una discontinuità: bisogna superarlo. Sui trasporti, ha proseguito l'esponente di Si, "noi siamo per mantenere pubbliche le aziende ma nel Lazio va fatta una scelta strategica sul ferro. Siamo per il superamento della Roma-Latina, ma capiamo che ci sono già gli appalti e non si può tornare indietro. Sui rifiuti bisogna andare verso impianti di riuso e riciclaggio, diminuendo del 50% inceneritori e discariche nei cinque anni. Sulla formazione professionale dobbiamo fare un salto di qualità con concreti collegamenti col mercato del lavoro, e serve una legge sul reddito di garanzia per il reinserimento". 

Ha commentato Latino: "Andare nello stesso giorno come Liberi e Uguali con un impianto alternativo alle elezioni politiche e in coalizione alla Regione è una novità quasi assoluta: lo facciamo perché siamo riusciti, con un confronto politico e programmatico con Zingaretti, a costruire delle condizioni avanzate e positive che invece a livello nazionale non è stato possibile trovare, e questo è un fatto di grande importanza". Ha commentato ancor

All'alleanza nel Lazio tra Pd e Leu "non do una valenza né nazionale né di proposta propedeutica a chissà cosa. Governiamo il Lazio per 5 anni e sarà già una immensa vittoria per milioni di persone. Da quando esiste la democrazia abbiamo sempre avuto confronti, schieramenti e alleanze a volte diverse tra i livelli nazionale e locale" il commento a margine di Zingaretti. Qui, ha sottolineato Zingaretti, "il percorso è andato avanti perchè il dialogo è iscritto in una storia che da dieci anni, ciascuno con le sue idee, ho vissuto dentro questo popolo. Il confronto programmatico ha permesso di raggiungere questo obiettivo". 

"Questa è una lista che parte dai territori" il commento di Riccardo Agostini, consigliere regionale uscente e candidato. "Una lista che vede tra i suoi candidati mondi di provenienza sindacale, dei movimenti ambientalisti, dei trasporti romani. Siamo una lista di candidati che non si accontentano di stare fuori dalle fabbriche e dai call center ma che si mettono in gioco per trovare soluzioni, per dare una rappresentanza di governo a queste situazioni". Presente anche Danilo Cosentino: "Oggi inizia la nostra battaglia per portare alla Regione Lazio le istanze del mondo del lavoro, della realtà sindacale, dei comitati dell'ambiente e della ricerca e rappresentare una proposta inequivocabile di governo di sinistra. Una sinistra che non cavalca la disillusione dei cittadini, ma si sforza di contrastare disuguaglianze". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per leggere in nomi di tutti i candidati cliccare su continua

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento