rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Regionali Lazio 2018

Regionali, Di Biase candidata in tandem con Leodori: "Fermiamo il M5s, quando lo vedi da vicino ti fa paura"

La consigliera comunale in campo con il presidente uscente del Consiglio regionale Daniele Leodori. Ieri il lancio della candidatura in via Giolitti

"Ho scelto di candidarmi alla Regione Lazio perchè i grillini li ho visti molto da vicino, e quando li vedi da vicino ti fanno paura. Non possiamo correre il rischio che l'incapacita' diventi governo". Michela Di Biase, capogruppo Pd in Assemblea capitolina, lancia la sua candidatura ufficiale al Consiglio regionale. Lo fa con Daniele Leodori, con cui è in tandem elettorale, e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in uno spazio in via Giolitti che a tratti non riesce a contenere la quantità di sostenitori che vanno e vengono. Diversi i politici presenti, da Pinotti a Zanda, da Silvia Costa a Paolo Masini, fino ai romani Pelonzi e Ferrari. Molte anche le personalità del mondo della cultura, da Mario de Simoni del Palaexpo ad Antonio Calbi del Teatro di Roma, fino a Daniela Porro del Museo nazionale romano e Umberto Croppi. 

Pantaloni senape, camicia a fiori e giacca, Di Biase lancia le sue stoccate all'amministrazione capitolina. Dal tema dei trasporti a quello dei rifiuti, fino alla palestra della legalità di Ostia. "E poi sono bugiardi - dice - e attuano la pratica triste di usare due pesi e due misure. Noi questo modo di fare lo vogliamo rimandare al mittente. Per questo ho dato la mia disponibilità. Sono qui a chiedervi di votare innanzitutto per il Partito democratico, perchè questa sarà un'elezione complicata, non ce lo nascondiamo, ma Zingaretti ha tutte le chance per ottenere un ottimo risultato".

Accanto a lei, in completo blu, Leodori, presidente uscente del Consiglio regionale, ribadisce la difficoltà di questa tornata elettorale. "Ma ci mettiamo la faccia - dice - e crediamo che la gente ci possa scegliere per la nostra storia, ma anche per il futuro. Le nostre sono storie di radicamento territoriale che vorremmo mettere ancora a disposizione dei cittadini e dei territori. Michela ha avuto questa esperienza - dice infine Leodori - ma io non voglio conoscere il populismo alla guida delle istituzioni".

(Fonte Agenzia Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Di Biase candidata in tandem con Leodori: "Fermiamo il M5s, quando lo vedi da vicino ti fa paura"

RomaToday è in caricamento