La Polverini cerca lavoro, ma è un flash mob di Marco Furfaro

Manifestazione dei lavoratori precari di Tilt dinanzi al centro per l'impiego. Mascherati da Polverini e accompagnati dal candidato Sel hanno protestato per il reddito minimo garantito

Armati con maschere della Polverini e un pizzico di ironia, stamattina i lavoratori dell'Associazione Tilt hanno manifestato nel centro dell'impiego di via Rolando Vignali. Ad accompagnarli Marco Furfaro, candidato alla Regione Lazio per Sel. I precari, questa mattina alle otto, hanno inscenato un flash mob che ha coinvinolto anche i lavoratori in fila per i colloqui. L'iniziativa aveva come protagonista proprio l'ex governatrice del Lazio, colpevole, secondo i manifestanti, di avere definanziato la legge regionale n.4/2009 che istituiva il reddito minimo garantito per chi perso il lavoro. 

“Si tratta di un sistema di sostegno necessario per una generazione composta da cinque milioni di precari, fissa una soglia di esistenza", ha spiegato Marco Furfaro fondatore dell'associazione Tilt. In Europa manca solo in Grecia e in Italia, e "il Parlamento europeo ci ha chiesto di adeguarci". A questo proposito sono già state raccolte le 50 mila firme necessarie per la legge di iniziativa popolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi chiediamo - ha spiegato il candidato Sel - l’ erogazione di un beneficio individuale in denaro pari a 7200 euro l'anno da corrispondere in importi mensili di 600 euro ciascuno".  Il 'beneficio', naturalmente, decadrebbe in caso di rifiuto di una proposta di lavoro formulata dal centro per l'impiego, oltre che in tutti i casi in cui il soggetto beneficiario acquisisca un contratto di lavoro. "E’ vergognoso – ha concluso Furfaro – che in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo si diano 15 milioni di euro ai gruppi consiliari invece di restituirli ai cittadini”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento