Mercoledì, 22 Settembre 2021
Regionali Lazio 2013

Elezioni Regionali, centrodestra a caccia dell'anti-Zingaretti

Si vota il 10 e 11 febbraio. A sinistra è certo Zingaretti, a destra si brancola nel buio, tra ipotesi primarie e 'candidati esterni'

Si vota il 10 e 11 febbraio. Il 'dado è tratto' e i laziali si preparano alla tornata elettorale per eleggere la nuova giunta regionale. Sul fronte del centro sinistra Zingaretti è una certezza. A destra invece è ancora caccia al candidato, e resta fermo l'interrogativo 'primarie'. Dalle cinque autocandidature al momento sul tavolo, Stefano Lillo e Francesco Giro (ex forzisti), Bruno Prestagiovanni (Ater Roma, ex An), Silvano Moffa e Francesco Storace (La Destra), potrebbe uscire un nome scelto dai cittadini. Niente di certo comunque e il potenziale presidente della Pisana, da destra, potrebbe anche arrivare a tavolino.


Il candidato verrebbe individuato dai vari Alemanno, Rampelli, Augello, ovvero i leader del centrodestra romano. Nel caso si può restare nei paletti del mondo politico o, ipotesi che sembra alquanto probabile, si può "pescare" dalla società civile. Un bel segnale di rottura con lo tsunami giudiziario che ha travolto l'attuale giunta. Tra i nomi che circolano quello del giudice Simonetta Matone, dell'ex comandante dei Ris, Luciano Garofano, e del magistrato Stefano Amore. Solo ipotesi comunque. Ancora, di fatto, si brancola nel buio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Regionali, centrodestra a caccia dell'anti-Zingaretti

RomaToday è in caricamento