Elezioni Politiche 2013

Fabiola Anitori (M5S): "Roma dovrà diventare una Capitale europea"

Fabiola Anitori, capolista nel lazio al Senato per il Movimento Cinque Stelle, a Romatoday parla del suo futuro in parlamento e del futuro di Roma

Classe 1962, biologa, Fabiola Anitori è la capolista per il Senato per il Movimento Cinque Stelle. Attivista del Movimento Cinque del XIII municipio a Romatoday ha parlato del suo impegno per un parlamento pulito e per una città di Roma che dovrà fare passi da giganti per essere all'altezza delle altre capitali europee.

Il M5s si propone di dare al paese una nuova classe politica e dirigente che è fuori dalle logiche della casta. Lei come si è avvicinata all'attività politica e cosa mette al servizio dell'Italia?

Anche prima di far parte del M5s ho partecipato attivamente alla vita sociale del mio territorio facendo parte di associazioni naturalistiche, culturali e sportive. Con gli “Amici di Beppe Grillo” ho finalmente trovato un gruppo di persone con cui portare avanti in piena condivisione le mie idee e quindi mi sono candidata nella lista civica municipale. Con la mia candidatura intendo mettere a disposizione le mie competenze per una politica di sviluppo sostenibile.

 Il M5s ha alcuni cavalli di battaglia come la raccolta differenziata e l'acqua pubblica, però uno Stato è fatto di tanti altri settori. In un momento di crisi economica che cosa propone il M5s per quanto riguarda le politiche di sviluppo e per le politiche del lavoro?

La nostra prima proposta è quella del reddito di cittadinanza che, oltre a tutelare i cittadini, porterebbe ad un rilancio dei consumi. La trasparenza nella gestione dell’amministrazione statale potrà consentire poi l’individuazione delle spese eccessive o non necessarie. Queste risorse potranno perciò essere utilizzate a  sostegno delle piccole imprese e per servizi essenziali quali ambiente, sanità e istruzione.

Destra, sinistra e centro: il M5s si pone al di sopra delle parti, ma cosa pensa del fascismo e antifascismo, ha ancora senso parlarne nel 2013? Accoglierebbe a braccia aperte i militanti dCasapound come farebbe il vostro leader nazionale?

Il M5s nasce come forma di democrazia partecipata e diretta e trae fondamento dalla nostra Costituzione.Il nostro Movimento è basato su idee e programmi:  quindi siamo pronti a confrontarci con tutti i cittadini che le condividono.

Lei viene da Ostia...quest'anno il suo municipio è stato spesso oggetto di fantasiose proposte politiche da parte dell'amministrazione capitolina, come per esempio la pista da sci. Come giudica le politiche per il litorale della Giunta Alemanno?

Si, in effetti si è trattato di proposte fantasiose e ridicole. Noi abbiamo seguito con attenzione l’iter di queste proposte, presenziando il consiglio municipale. Di fatto sembrano essere state accantonate ma, viste le difficoltà di accesso agli atti, non siamo a conoscenza  dello stato attuale di questi progetti.

A breve ci saranno le elezioni amministrative, a voi del M5s cosa piace di più Roma Capitale o Roma città metropolitana?

Tutto  andrà valutato e preso in considerazione: noi siamo per le abolizioni delle province, apparati costosi e spesso inutili. Occorrerà pertanto studiare e pianificare quello che rappresenta il meglio per città e provincia, tenendo conto della volontà dei cittadini. Roma dovrà diventare più vivibile, meno inquinata, con trasporti efficienti e all’altezza delle altre capitali europee.  Si tratta di cambiamenti impegnativi, ma necessari per una città simbolo, culla di civiltà, progresso e storia.

Entrata a Palazzo Madama il primo provvedimento che presenterà cosa riguarderà?

La nostra priorità sarà quella di dare finalmente voce ai 350mila cittadini che firmarono la proposta di legge popolare, con la riforma della legge elettorale. Chiederemo l’introduzione della preferenza, che garantisce la possibilità ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti, la limitazione a due mandati elettivi e l’incadidabilità per i condannati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabiola Anitori (M5S): "Roma dovrà diventare una Capitale europea"

RomaToday è in caricamento