Elezioni regionali 2010

Pdl fuori tempo massimo nella consegna delle liste: rischio esclusione?

Il presentatore di lista per la Pdl Alfredo Milioni avrebbe tentato di consegnare parte della documentazione necessaria fuori tempo massimo. Molte le denunce dei rappresentati di altre liste

Il presentatore di lista per la Pdl Alfredo Milioni avrebbe tentato di consegnare parte della documentazione necessaria fuori tempo massimo. Molte le denunce dei rappresentati di altre liste

La lista provinciale Roma della Pdl rischia l'esclusione dalle elezioni regionali di fine marzo. Secondo alcuni rappresentanti di altre liste il presentatore di lista per la Pdl Alfredo Milioni avrebbe tentato di consegnare parte della documentazione necessaria fuori tempo massimo.

Un vero e proprio caos al tribunale. Il senatore del Partito Democratico, Mario Gasbarri, ha ripreso tutto con un video che Repubblica ha inserito sul proprio sito web. Lo stesso Gasbarri all’agenzia Agi ha detto: “Mi auguro che ora il Pdl non cerchi ora espedienti per far rientrare dalla finestra cio' che, secondo la legge, è ormai fuori della porta”.

Il coordinamento romano e regionale del Pd
l con una nota spiega: "Non esistono le condizioni giuridiche per l'esclusione delle liste del Pdl. I nostri delegati si trovavano all'interno degli uffici del tribunale dove si presentavano le liste, ben mezzora prima della scadenza del termine. Solo per una circostanza occasionale e per non più di due minuti, il nostro delegato si è dovuto allontanare dalla fila di pochi metri e, comunque, sostituito da un collega. Quando ha chiesto di rientrare, gli è stato negato con un atteggiamento assolutamente ingiusto e lesivo, poiché lo stesso si trovava, come ben possono testimoniare in tanti, all'interno degli uffici. Siamo all'ennesima provocazione - protesta il Pdl - di una sinistra giacobina che non conosce le regole democratiche della politica e che vuole di fatto sostituirsi, con l'arroganza e il malcostume di sempre, alla volontà popolare. Arrivare a stendersi a terra per ostacolare il tragitto che il nostro delegato doveva obbligatoriamente fare per arrivare a consegnare le liste, è la dimostrazione più evidente della cultura antidemocratica e dell'odio che alimenta il centro sinistra in questa campagna elettorale. Creano confusione, appellandosi a regole fatte a proprio uso e consumo e per impedire che la volontà popolare si esprima liberamente per far governare Renata Polverini e tutto il Pdl. Anche oggi il centro sinistra scrive una brutta pagina della storia di questa regione. Da parte nostra siamo uniti per difendere lo stato di diritto. La sinistra stia pur certa che non le permetteremo mai di ostacolare la libertà e di infrangere le regole democratiche".

Emma Bonino e Roberto Fiore, appreso dell’accaduto, hanno invitato a vigilare e far rispettare le regole.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl fuori tempo massimo nella consegna delle liste: rischio esclusione?

RomaToday è in caricamento