Sabato, 31 Luglio 2021
Elezioni regionali 2010

Inaugurato il “Laboratorio Lazio”: Polverini, “No al polo nero”

In via Imbriani, in un'ex officina dell'Atac lavoreranno 400 persone tra ufficio stampa, segreteria e collaboratori. Il segretario Ugl a chi le chiedeva degli apparentamenti: “Non ci sarà l'estrema destra. Il nostro non sarà un polo nero”

Il Giornale ne ha criticato il nome e la scelta della sede, perchè ritenuti troppo di sinistra così come la giacca rossa dei manifesti. Renata Polverini un consiglio dal quotidiano di Feltri deve averlo accettato, visto che ieri, in via Imbriani, ex officina dell'Atac, nel corso della presentazione del suo comitato elettorale, ribattezzato “Laboratorio Lazio”,  ha abbandonato la giacca rossa per vestirsi di un più modaiolo fucsia.

Ottocento metri quadrati dove lavoreranno circa 400 persone tra ufficio stampa, segreteria e collaboratori. A fare da stella cometa lo slogan che campeggia visibile dappertutto: “Con te.  In questo stesso piano si trovano anche sei postazioni di "front office", l'ufficio dove lavorerà la Polverini, uno per l'ufficio stampa e uno per la segreteria. Al piano sottostante si trova una sala riunioni e un magazzino.

Una presentazione affollata quella di ieri in cui la Polverini è stata affiancata da Paolo Bonaiuti, dal sindaco di Roma Gianni Alemanno con da Maurizio Gasparri ed anche dal segretario regionale dell'Udc, Luciano Ciocchetti che con la sua presenza ha voluto scacciare i fantasmi di una rottura dell'alleanza.

La Polverini ha allontanato i timori di una coalizione di estrema destra
: “Ho detto che non ci sarà nella coalizione l'estrema destra. Stiamo lavorando agli apparentamenti, ma posso assicurare che non ci sarà un polo nero come qualcuno l'ha chiamato”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il “Laboratorio Lazio”: Polverini, “No al polo nero”

RomaToday è in caricamento