Sabato, 24 Luglio 2021
Elezioni Comunali 2009

Frascati: riconfermato il centro-sinistra alla guida del comune

Con una vittoria finale sul filo di lana il centro-sinistra si riconferma alla guida di Frascati eleggendo a sindaco Stefano Di Tommaso. Il centro-destra prima di commentare aspetta la pronuncia di domani della commissione elettorale centrale.

Una vittoria ottenuta al primo turno, ma al  fotofinish, per il centro-sinistra di Frascati che si riconferma alla guida della cittadina castellana con il nuovo sindaco Stefano Di Tommaso, già assessore alla Cultura di Frascati nell’uscente amministrazione. La conferma della vittoria è arrivata nella notte di lunedì quando al termine di uno scrutinio altalenante fino all’ultimo la coalizione del neo-sindaco si è attestata al 50,3% dei consensi con una manciata di voti che hanno evitato il ballottaggio. Il primo cittadino ha voluto immediatamente rivolgersi così alla sua cittadina:

“Ringrazio  Frascati, città in cui mi onoro di essere nato e che amo, che con la mia elezione ha voluto premiare il grande lavoro e la continuità del buon governo di questi anni. Vorrei rendere Frascati ancora più moderna e solidale. Sarò il sindaco di tutti i frascatani e non solo dei cittadini che mi hanno eletto. Un sindaco abilmente  diverso!”. Un pensiero va anche alla propria famiglia:  “È stata la telefonata di mia madre, purtroppo ricoverata in una clinica, l’emozione più grande dopo la vittoria, ma voglio condividere questa grande affermazione in un grande abbraccio con tutti coloro che mi hanno sostenuto e hanno partecipato alla mia campagna elettorale”.

Stefano di Tommaso ha già iniziato il suo ruolo di primo cittadino con la sua proclamazione ufficiale inaugurando l’agenda degli impegni con la prima uscita ufficiale presso la cooperativa sociale Arcobaleno e alla recita di fine anno della scuole elementari delineando sin da subito l’azione di governo dell’amministrazione comunale “che si contraddistinguerà per la continua presenza sul territorio e l’attenzione verso le fasce più deboli in una Città che amo e dove sono nato” come ha tenuto a sottolineare.

Il centro-destra, uscito sconfitto dalle elezioni con poco più del 26% dei consensi, aspetta a commentare i risultati elettorali attendendo il responso del 12 giugno della commissione elettorale centrale come spiega Vincenzo Conte: “Attendiamo l’ufficializzazione del magistrato e della commissione elettorale centrale; c’è la possibilità di incongruenze dei dati e con appena una quarantina di voti di vantaggio non si escludono degli errori. Oltre al cambio di cinque presidenti di seggio messo in atto dal sindaco Posa rimaniamo perplessi per l’elevato numero di schede nulle e per l’attribuzione delle preferenze nelle sezioni di Cocciano e Vermicino. Non escludo un possibile ricorso per chiedere il riconteggio delle schede.”
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frascati: riconfermato il centro-sinistra alla guida del comune

RomaToday è in caricamento