Elezioni Roma 2016

Elezioni, nessun rinvio: si vota a giugno 2016. "Prossimo sindaco meglio di Marino"

Il Premier durante la conferenza stampa di fine anno: "Elezioni rinviate? Visioni allucinogene del Movimento Cinque Stelle. Pd pronto ad un accordo nel centro sinistra"

Nessun rinvio, a Roma si voterà nel 2016 "intorno al 10 giugno". A prometterlo è il premier Matteo Renzi durante la conferenza stampa di fine anno. "Questo tipo di elucubrazione - ha detto - che effettivamente alcuni esponenti del M5s hanno avuto modo di esprimere, 'hanno talmente paura che rinviano le elezioni', sono una sorta di allucinazione, quasi come quello che vuol chiudere macellerie e tabaccai, sono visioni allucinogene. Si va a votare nel 2016 perchè si è dimesso il consiglio comunale e intorno al 10 giugno si voterà per il prossimo sindaco di Roma. Ci sono alcune visioni degli amici dei 5 stelle che sembrano tratte dal libro di Casaleggio".
 
Alleanze sì o alleanze no in vista delle prossime elezioni. Renzi non ha dubbi "il Pd ha espresso la disponibilità a fare un accordo all'interno del centro-sinistra. Dopo di che le alleanze si fanno in due, se non siamo ricambiati bisogna prenderne atto". 
 
E a Roma il Pd se la giocherà: "Io sono convinto che il Pd alle elezioni di Roma se la giocherà, pur avendo delle responsabilità, e sono convinto che il prossimo sindaco farà meglio di quello che ha appena lasciato". 

A stretto giro a commentare l'annuncio di Renzi è l'ex primo cittadino Ignazio Marino. "Leggo che Renzi ha abbandonato la sciagurata idea di rinviare le elezioni a Roma. E' una grande vittoria. Il rinvio sarebbe stato l'ennesimo inaccettabile abuso contro la città, contro la politica e contro la democrazia". Marino poi continua: "Il presidente del Consiglio dice anche che il prossimo sindaco farà meglio di me. Io sono sicuro che se il sindaco che gli elettori sceglieranno non sarà l'espressione delle lobby, se avrà l'appoggio leale e non l'ostilità mascherata del governo, se il governo stesso non ostacolerà il sindaco eletto nel contrasto ai potentati che impediscono da anni il risanamento, lo sviluppo e la crescita culturale e morale di Roma, quel sindaco farà un ottimo lavoro".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, nessun rinvio: si vota a giugno 2016. "Prossimo sindaco meglio di Marino"

RomaToday è in caricamento