Sabato, 18 Settembre 2021
Elezioni Roma 2016 Laurentina

Gianna Darelli: ambiente, accoglienza, e irriverenza...al femminile

Gianna Darelli è una candidata di Sinistra per Roma. Attiva sul piano della sostenibilità ambientale, da anni è impegnata nel mondo dell'associazionismo locale

Sono romana, classe 1964, ho vissuto sulla pelle lo sviluppo incontrollato delle periferie romane, fino a maturare la scelta di spendermi in prima persona per promuovere la sostenibilità ambientale e sociale di una città che amo visceralmente.

Lavoro fin dagli anni '80 in ambito sanitario, girovagando fra tanti di quei reparti ospedalieri, territori, collegi professionali, etc. da essere (orgogliosamente) entrata in contatto con un intero spaccato della società romana.

PERCHE' MI CANDIDO

Il mio impegno nei confronti del territorio ha sempre trovato espressione nell’associazionismo ambientale e nella militanza politica. Oggi ho l’opportunità di portare questo impegno in sedi decisive per le tematiche di cui mi occupo. In un panorama assai desolante di disaffezione nei confronti dell'impegno politico e sociale, accetto la candidatura a Consigliera municipale nel mio municipio, il 9° e contestualmente a Consigliera Comunale di Roma. Il senso della mia candidatura si trova racchiuso nelle tre paroline "magiche" del mio slogan: ambiente accoglienza e irriverenza. Più una quarta che le caratterizza tutte: "femminile".

#AMBIENTE

Tutela e valorizzazione dell'Agro Romano meridionale. Promuovere una fruizione diretta e rispettosa dell’ambiente da parte di associazioni e cittadini, aggregando socialmente tutti noi: i "forzati" dei quartieri dormitorio.

Ricucire i monconi delle piste ciclabili del municipio e collegarli alle riserve naturali presenti. Vogliamo il tram Saxa Rubra-Togliatti-Laurentina e il termine dei lavori per il filobus fino a Fonte Laurentina.

Un nostro obiettivo storico è quello di istituire il Monumento Naturale del Fosso della Cecchignola attraverso una procedura amministrativa regionale e includendo l’area nell'allargamento naturale della Riserva del Parco dell'Acqua Acetosa Ostiense.

Riportare la raccolta differenziata ad essere una vera raccolta porta a porta, togliendo definitivamente i bidoncini dai marciapiedi, riportando al tavolo municipale dei decisori l'AMA, i cittadini riuniti nei loro CDQ, gli amministratori di condominio e le associazioni di territorio.

#ACCOGLIENZA

Lotta alla disuguaglianza in ogni ambito sociale, anche in sanità (come scritto nel Piano Nazionale e Regionale della Prevenzione!), sia nel territorio che nel comune.

Accoglienza è comprendere che l'immigrazione è risorsa e non minaccia. Contraddire - numeri alla mano - gli "Imprenditori della Paura": i populisti, i salvinisti e tutti quelli che fanno della paura l’ingrediente principale del loro consenso.

Nel concreto proponiamo di fare Accoglienza attraverso la creazione di una rete sociale e digitale, al contempo locale e transculturale, in grado di parlare le lingue più parlate nelle realtà municipali.

#IRRIVERENZA

L'irriverenza? può essere una qualità politica? Io credo di sì. È il modo con cui le idee che rappresento raggiungono chi detiene il potere, in una società in cui il potere è spesso declinato al maschile. Insomma, determinazione ed ironia nell'interesse della comunità!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianna Darelli: ambiente, accoglienza, e irriverenza...al femminile

RomaToday è in caricamento