Lunedì, 20 Settembre 2021
Elezioni Roma 2016

Ballottaggio Municipio 11: Veloccia (centrosinistra) e Torelli (M5S) a confronto

I candidati alla presidenza del Municipio 11, in vista del ballottaggio, sono stati invitati a rispondere a quattro domande ed a lanciare un videoappello

Domenica 19 giugno i cittadini dell’11 Municipio dovranno decidere chi sarà il loro nuovo presidente. La partita si gioca tra il candidato del M5S Mario Torelli e l’attuale Minisindaco democratico Maurizio Veloccia. Chi vincerà, dovrà governare un territorio molto diversificato, che si estende dalla Valle Galeria a Marconi, dal Trullo a Magliana e Portuense. Per ora, i risultati del primo turno, hanno dato un vantaggio di circa mille voti al Presidente Veloccia. La partita però è ancora aperta, pertanto ai due candidati abbiamo chiesto di rispondere a quattro domande e di lanciare un appello agli elettori. Il candidato del M5S, come già avvenuto al primo turno, ha però declinato l’invito. 

RIVE DEL TEVERE - La prima domanda che abbiamo rivolto, ha riguardato gli interventi da compiere per rendere più fruibili le rive del Tevere.  “Penso che gli sgomberi siano uno strumento estemporaneo (GUARDA IL VIDEO) mentre invece bisogna puntare ad ottenere investimenti per restituire spazi alla cittadinanza. C’è uno studio di fattibilità che ha stimato quanto costa  estendere il parco del Tevere, fino a Pian due Torri, per poi portarlo sino a Ponte Marconi. Pensiamo a queste soluzioni per garantire decoro e sicurezza, ma anche  - ha spiegato Maurizio Veloccia - per dare più spazi verdi ai cittadini”.

STADIO DELLA ROMA - La seconda domanda ha riguardato le ricadute che, sul territorio, potrebbe avere la realizzazione dello stadio della Roma (GUARDA IL VIDEO). Il Presidente Veloccia vede dei vantaggi soprattutto in termini di viabilità. “E’ un’occasione per risolvere alcuni problemi infrastrutturali che non potrebbero esser affrontati senza quelle risorse. Parlo della creazione di un nuovo ponte che consentirà un collegamento diretto tra la via del Mare e l’Ostiense con la Roma Fiumicino. Inoltre, con la realizzazione di questo progetto, si otterrà l’allargamento del sottopasso all’altezza dell’ospedale Cavalieri di Malta”, un imbuto soggetto ad infinite code.

PONTE DEI CONGRESSI - Poiché la mobilità rappresenta un tallone d’Achille del Municipio XI, abbiamo chiesto se la realizzazione del Ponte dei Congressi sia ancora da considerarsi decisiva (GUARDA IL VIDEO). “E’ vero che se ne parla da 30 anni, ma questa è la volta buona – promette Veloccia – sono stati stanziati 150 milioni e la gara sta per partire. Questa volta si farà davvero e permetterà, per chi viene ad esempio da Magliana o da viale Newton, di evitare quei perenni imbottigliamenti che ti fanno cominciare male la giornata”.

MALAGROTTA - Ultima questione posta ad entrambe i candidati, a cui però ha risposto solo Veloccia, ha riguardato la messa in funzione dell’inceneritore a Malagrotta (GUARDA IL VIDEO). Rispondendo alla domanda, il Minisindaco ha dichiarato di  “pensare tutto il male possibile sull’apertura di un gassificatore”. Soffermandosi poi sullo stato generale della Valle Galeria, ha ammesso che “Bisogna invertire la strada seguita negli ultimi 30 anni, per portare la valle ad essere verde, riqualificata, vivibile. La strada è stata intrapresa”.

L'APPELLO - In vista del ballottaggio del 19 giugno, ai due candidati è stato chiesto di rivolgere un appello agli elettori (GUARDA IL VIDEO). L’attuale Minisindaco ha sottolineato l’assenza in campagna elettorale del suo avversario. “Mi sono confrontato con i candidati di centrodestra, però non sono mai riuscito a farlo con quello del M5S – ha ricordato Veloccia, che ha poi aggiunto – io ci sono e continuerò ad esserci per il mio territorio, dove vivo e sono cresciuto”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio Municipio 11: Veloccia (centrosinistra) e Torelli (M5S) a confronto

RomaToday è in caricamento