rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Elezioni 2013 municipio 7

Primarie VII Municipio (ex IX e X): intervista a Massimo Perifano (Pd)

Il candidato Massimo Perifano è in corsa per le primarie del 7 aprile tra le file del Pd. Racconta a Romatoday chi è e cosa ha in mente per il territorio

Massimo Perifano, assessore e vicepresidente del già X Municipio, è nella rosa degli 8 candidati alla presidenza del nuovo VII, quello che secondo le norme della riforma territoriale comprenderà San Giovanni e Tuscolano. La "passione" politica è la spinta preponderante nella decisione di non interrompere il suo percorso politico.

Passione unita alla ferma volontà di portare avanti gli impegni assunti fino ad oggi con il territorio, con il X municipio dove è ancora in carica, e allargare un lavoro a suo dire "ben fatto" anche al IX. I nodi centrali del suo programma ruotano intorno alle politiche sociali: più vicinanza con il territorio e capacità di sfruttare gli spazi pubblici in disuso in funzione di un  miglioramento della qualità di vità dei cittadini.  

Cosa l'ha spinta a presentare la sua candidatura?

Prima di tutto la passione. Nonostante svolga altri lavori la voglia di impegnarsi per il proprio territorio è sempre forte. Sono attualmente assessore e vicepresidente del X Municipio (ex) e ho tutte le intenzioni di perpetrare il lavoro svolto negli ultimi anni, che è stato ben fatto. Ovviamente sarà necessario e auspicabile allargare il modello anche al IX Municipio (ex). San Giovanni e Tuscolano si uniranno a formare un territorio di oltre 300 mila abitanti. E' necessario iniziare a pensarli come un unica piccola città e agire di conseguenza per garantire le diverse necessità.

Ci può indicare tre problemi che affliggono il territorio?

La mobilità. E' necessario attivare infrastrutture e strumenti adeguati per dare sollievo a un quadrante tra i più popolosi della città. Poi la manutenzione delle scuole e delle strade del territorio. Sono stati fatti troppi danni dall'amministrazione comunale, è necessario intervenire. Altro tasto dolente riguarda i servizi sociali offerti ai cittadini. Centri culturali, assistenza per gli anziani, piazze e luoghi d'incontro dove possa prendere vita una dimensione di socialità e integrazione che manca.

Tre proposte concrete per il nuovo municipio?

Attivare strumenti urbanistici che consentano lo sblocco degli oneri concessori delle infrastrutture e la conseguente riqualifica e ristrutturazione del tessuto urbano. Potenziamento delle linee su ferro, nel nostro caso della stazione di Ciampino. Sfruttamento del patrimonio pubblico abbandonato sul territorio e sua riconversione in strutture a disposizione dei residente. Penso alle Piscine di Torrespaccata, completamente degradate, e alla loro bonifica e utilizzo da parte di cooperative spesso di giovani. Significherebbe offrire posti di lavoro e luoghi di socialità ai cittadini.

Chi appoggia tra i candidati alle primarie per il Campidoglio e perché.

David Sassoli, trovo che sia una persona competente e in grado di offrire molto alla città. In particolare sono pienamente d'accordo sulla sua idea di decentramento e di concentrazione di poteri (reali) nelle mani dei municipi.

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie VII Municipio (ex IX e X): intervista a Massimo Perifano (Pd)

RomaToday è in caricamento