Primarie, la denuncia di Mastrantonio: "Nel VI municipio mercificazione dell'essere umano"

Dura presa di posizione del candidato presidente dell'ex VIII municipio: "Intere famiglie di extracomunitari prelevate dalle loro abitazioni, da scagnozzi prezzolati, per recarsi a votare dietro compenso di denaro"

Roberto Mastrantonio, candidato presidente dell'VI municipio (ex VIII) attacca duramente lo svolgimento delle primarie: "Quello a cui si sta assistendo oggi, durante le primarie qui in VI Municipio (ex VIII) e' semplicemente vergognoso. Senza mezzi termini c'e' stata una vera e propria mercificazione dell'essere umano: intere famiglie di extracomunitari prelevate dalle loro abitazioni, da scagnozzi prezzolati, per recarsi a votare dietro compenso di denaro; gente che all'esterno dei seggi distribuisce foglietti e denaro, ancora una volta! Risse all'interno dei seggi, schede esaurite per l'inimmagimabile affluenza...- ha spiegato- Questo Municipio e' stato completamente abbandonato dalle istituzioni e questa ne e' una prova ulteriore. Ho già comunicato- ha continuato- alle federazioni pd e sel l'accaduto e se queste votazioni non saranno annullate, come sarebbe logico, io mi candidero' ugualmente alle elezioni del 26 maggio, perche' mi dissocio completamente da quello che ho visto accadere oggi" .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

Torna su
RomaToday è in caricamento