rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Elezioni 2013 municipio 6

Primarie nel VI Municipio (ex VIII): intervista a Loreto Policella

Loreto Policella è candidato alle primarie del 7 aprile per la poltrona di presidente del VI Municipio, ex VIII. Racconta a Romatoday chi è e cosa ha in mente per il territorio

Vuole portare una ventata di cambiamento nel territorio in cui vive da 30 anni. Lo vuole fare con una candidatura indipendente, svincolata dalle logiche della politica, per quanto dalle file del Pd.

Non ha legami forti con il sistema dei partiti ma ha diverse idee su come rinnovare il nuovo VI Municipio (ex VIII). Prima fra tutte lo sfruttamento del fondi europei. Loreto Policella, candidato per correre alla presidenza del municipio delle Torri, risponde alle domande di Romatoday.

Cosa l'ha spinta a presentare la sua candidatura?

Tentare un rinnovamento della classe politica. Sono un architetto, insegno all'università e vivo sul territorio da oltre 30 anni. Ritengo fondamentale che sia la società civile che vive il territorio e che ogni giorno affronta disagi e difficoltà a portare avanti delle proposte di cambiamento.  

Ci può indicare tre problemi che affliggono il territorio?

Tutti e tre hanno come punto di partenza una visione miope delle aree periferiche da parte di un'amministrazione centrale che fino ad oggi è riuscita a guardare solo all'immagine, al centro storico.

Da qui la mancata manutenzione del territorio. Esempio: in VIII (ex) non sono mai state attivitate alcune direttive del Prg approvato nel 2008, come la riqualificazione di 12 aree (Print) prestabilite. Dopo 5 anni dall'approvazione del piano quei territori non sono stati ancora toccati.

Poi c'è la modalità di gestione del territorio che non parte sussidiaramente dalle esigenze dei cittadini. Un esempio in VIII è la questione degli immigrati, non esiste una politica municipale legata a questo tipo di problematiche. E alla mancanza sopperiscono le associazioni di volontariato.

Altra grande questione è il decoro urbano. Ci sono buche che sono lì dall'epoca di Veltroni, Rutelli e Alemanno e che nessuno ha mai curato. Per non parlare dell'illuminazione pubblica carente, degli scarsi livelli di pulizia, dell'ufficio giardini che in VIII quasi non passa.

Tre proposte concrete per il territorio?

Riqualificazione del territorio con programmi già esistenti nel Prg. Parlo dello sfruttamento dei fondi europei per il risanamento energetico, l'uso razionale dell'energia, e le opere di riqualificazione sismica. Le abitazioni del municipio sono tutte da adeguare.

Queste sono azioni che rigenerebbero l'economica del territorio, soprattutto quella legata all'edilizia, all' artigianato, agli studi di progettazione, ai venditori di materiali. Sarebbe un volano straordinario.

Chi appoggia tra i candidati alle primarie per il Campidoglio?

David Sassoli perché è la persona con cui condivido di più a livello programmatico. In particolare è lui ad aver sottolineato in più occasioni la necessità di sfruttare meglio i fondi europei a disposizione. Sfruttamento che, come ho già detto, sarebbe assolutamente auspicabile per migliorare la qualità di vita sul territorio.

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie nel VI Municipio (ex VIII): intervista a Loreto Policella

RomaToday è in caricamento