rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Elezioni 2013 municipio 4 San Lorenzo

Primarie nel IV Municipio (ex V): intervista a Carlo Maltese

"Mobilità, spazi verdi per giovani e anziani, digitalizzazione delle istituzioni": sono questi i tre punti principali del programma del candidato che si appoggia a una lista civica

RomaToday ha intervistato tutti i candidati in corsa alle primarie del centrosinistra per i Municipi di Roma. Quattro domande per motivare la propria candidatura, spiegare il programma politico e infine una curiosità, chi tra gli aspiranti vedono come nuovo Sindaco di Roma. Ecco le risposte del candidato Carlo Maltese.

Prima di tutto, perchè si candida?

La mia candidatura è stata decisa non da me personalmente ma da un gruppo nutrito di persone del IV Municipio (ex V). Quello che mi ha spinto è stata la voglia di sovvertire una vecchia forma di gestione ancora troppo legata ai singoli. Si tratta a mio parere di una mala interpretazione (e, si badi bene, non "sbagliata") del modo di vivere e relazionarsi con la struttura del Municipio. Dal canto mio, ho deciso di accettare l'invito per cogliere l'occasione di riportare la trasparenza come valore assoluto all'interno dell'amministrazione pubblica.

Se dovessimo identificare i 3 problemi principali del suo territorio, il IV (ex V) Municipio, quali sarebbero?

Sicuramente la mobilità, congestionata e condotta in maniera decisamente obsoleta. Poi la mancanza di adeguate strutture dedicate agli anziani e ai bambini, fino ad arrivare infine a una più generale necessità di decoro inteso a 360 gradi. Aspetto, quest'ultimo, affrontato nella città di Roma solo per quanto riguarda la zona del centro, mentre invece la periferia e i quartieri più popolari vengono spesso dimenticati.

Quali sono invece le prime tre proposte concrete che vorrebbe attuare appena eletto?

Vorrei prima di tutto dare alla città un sistema di trasporto pubblico più efficente e adeguato per le esigenze dei suoi cittadini. In secondo luogo, maggiori spazi dedicati alle aree verdi e a creare momenti e luoghi di condivisione sinergica tra i giovani e gli anziani. Infine, favorire una digitalizzazione dell'informazione relativa alle iniziative e le opportunità offerte dal comune e dalle istituzioni in generale soprattutto nei confronti dei giovani, incentivando così la voglia di fare impresa e credere nel futuro.

Un'ultima domanda: chi appoggia alle Primarie in Campidoglio? E perchè?

L'atmosfera di queste elezioni sicuramente non è delle migliori. All'interno del Pd si sta svolgendo una vera e propria battaglia atta alla distruzione più che alla costruzione di qualcosa di nuovo e che sia finalmente al servizio dei cittadini. Ecco, l'unica figura che mi sembra stia lavorando proprio in questo senso, e nella quale ritrovo quindi uno spiraglio di cambiamento, è forse quella di David Sassoli.  

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie nel IV Municipio (ex V): intervista a Carlo Maltese

RomaToday è in caricamento