rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Elezioni 2013 municipio 2

Primarie Municipio II (ex II e III): intervista a Franco Mazzetto (Roma Bene Comune)

Franco Mazzetto (Roma Bene Comune) candidato alle primarie del centrosinistra nel Municipio II, risponde alle domande di Romatoday

Ambiente, mobilità, trasparenza e diritti. Questi, secondo Franco Mazzetto, i punti da cui ripartire per un buon governo. Mazzetto, in corsa alle primarie del centrosinistra per le elezioni del Presidente del Municipio II con l'appoggio di Sel, risponde alle domande di Romatoday.   

Perché si candida?

Come architetto e dirigente mi sono sempre occupato di urbanistica e trasporti. Ora vorrei mettere la mia professionalità a disposizione dei cittadini. Sono stati proprio i cittadini, in particolar modo quelli del mio quartiere, Trieste, a 'costringermi' a candidarmi. 

Ci può indicare tre problemi che affliggono il territorio?

Innanzi tutto, la necessità di ridurre il parco di veicoli privati circolanti, spostando la discussione dal traffico, dalla mobilità sostenibile fino alla accessibilità ai luoghi di lavoro, di studio agli spazi collettivi. Dobbiamo potenziare ed investire nel trasporto pubblico su gomma e ancor più su  ferro, completando i programmi già in cantiere per le metropolitane. Tanto spazio anche per Piste ciclabili e sistemi di collegamento pedonali. Poi, rispetto delle regole, trasparenza amministrativa sono diventate esigenze da affrontare con la massima urgenza se vogliamo creare un buon rapporto di fiducia tra cittadini ed amministratori: "Romabenecomune" è un obiettivo da raggiungere. Infine, riportare in tutti noi la voglia di una città che cresce attraverso le nuove generazioni, che frequentano quotidianamente luoghi e spazi aperti, nei nostri quartieri: le università, i centri di ricerca, i locali commerciali aperti la sera, ma anche i musei, i parchi, l’auditorium ed altro ancora. 

Tre proposte per il territorio?

Per l’ambiente e la mobilità: ovunque raccolta differenziata porta a porta e piano per la riduzione degli imballaggi, blocco del Piano Urbano Parcheggi e nuovo piano della sosta, apertura al pubblico di Villa Blanc, revisione convenzione “punti verdi qualità” da piazza Winkelmann a Parco Nemorense. Per la trasparenza ed i diritti: spazi idonei per le celebrazioni civili,  banca del tempo e delle competenze, un centro antiviolenza per le donne, registri per testamento biologico e coppie di fatto, garanzia di risposte immediate anche on-line ai cittadini e controlli rigorosi contro ogni abuso.  Per la cultura e la consapevolezza: avvio del progetto “scuole aperte”, promozione di programmi per una alimentazione più consapevole, convenzioni per una maggiore apertura al territorio delle strutture museali, espositive e culturali.

Chi appoggia alle primarie del centrosinistra per il Campidoglio e perché.

E’ una domanda che mi fanno in molti e personalmente non penso che un Presidente di Municipio, che  immagino debba  rappresentare con semplicità e autenticità una intera Comunità di cittadini, essendo garante della legalità e della trasparenza e che basi il suo mandato nel rapporto di fiducia  tra Istituzione, rappresentanti e rappresentati, debba appoggiare un candidato, piuttosto che un altro, per il Campidoglio. 
Da sabato,  dopo la presentazione della candidatura di Ignazio Marino, credo che sarà certamente lui il mio candidato: è la possibilità di un cambiamento più radicale per Roma che vedo necessario. 

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Municipio II (ex II e III): intervista a Franco Mazzetto (Roma Bene Comune)

RomaToday è in caricamento