rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Elezioni 2013 municipio 15

Primarie XV Municipio (ex XX): intervista a Simone Ombuen (Pd)

Candidato alle primarie del centrosinistra per la presidenza del XV Municipio (ex XX), Simone Ombuen, a pochi giorni dalla corsa del 7 aprile, risponde alle domande di Romatoday

Ristabilire un legame tra società civile e amministrazione, tramite magari una presenza fissa delle associazioni territoriali in Municipio, un'attenzione particolare alla mobilità per ritrovare la coesione tra quartieri e una gestione in loco della questione rifiuti. Sono i punti chiavi della candidatura di Simone Ombuen, candidato alle primarie del 7 aprile per la presidenza dell'ex XX Municipio, ora XV. A Romatoday racconta brevemente chi è, perché ha accettato la sfida del 7 aprile e cosa propone per il territorio se dovesse 'portare a casa' il risultato sperato.


Cosa l'ha spinta a candidarsi alle primarie?

Le tante sollecitazioni dei cittadini. L'esigenza avvertita dalla cittadinanza di dare una risposta civica, di cambiamento, ai problemi del territorio. E' la prima esperienza politica, fuori da varie forme di associativismo che mi hanno visto comunque partecipe nel tempo delle questioni sociali e territoriali che hanno coinvolto il municipio. Credo nel valore aggiunta di una candidatura che non provenga dalle passate amministrazioni.

Saprebbe indicarci tre problemi che affliggono il territorio?

Prima di tutto la mancanza di un legame reale fra cittadini e amministrazione. E' importante dare nuova linfa ai rapporti della società civile con chi viene scelto per la gestione della cosa pubblica. Seconda di poi l'assenza di coesione a livello territoriale. Il territorio dell'attuale XV Municipio soffre di una mancata identità e di una connessione interna fra le zone più diverse che lo compongono. Terzo i poteri ancora minimi in mano ai municipi. Tanti problemi possono essere affrontati in maniera decisiva solo e soltanto affidando una gestione diretta a minisindaci, giunte e consigli municipali.

Tre proposte concrete per il Municipio?

Per rispondare all'assenza di rapporto tra società civile e amministratori propongo di creare una consulta permanente presso il consiglio municipale aperta a tutte le realtà associative presenti sul territorio. Un organismo che possa di fatto dialogare in maniera diretta con chi legifera e portare effettivamente all'attenzione idee concrete provenienti dal basso.

Poi c'è la questione rifiuti. Sarebbe auspicabile che venisse gestita a livello municipale, riuscendo con una gestione in loco a incrementare il tasso di differenziata riducendo al minimo il materiale da conferire in discarica. Penso al 'porta a porta' e a centrali locali di trattamento. Terza proposta riguarda la mobilità che, come già ho detto, è uno dei punti deboli del territorio. Quindi incrementare il trasporto su ferro, potenziare le linee già esistenti e migliorare la rete di scambio. A questo affiancare un sistema di piste ciclabili che faciliti davvero l'utilizzo delle due ruote.

Chi appoggia tra i candidati alle primarie per il Campidoglio e perché.

Nessuno. Ho le mie idee ma preferisco svincolare la candidatura del municipio da quella comunale. Non darò a nessuno indicazioni di voto.

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie XV Municipio (ex XX): intervista a Simone Ombuen (Pd)

RomaToday è in caricamento