rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Elezioni 2013 municipio 13

Primarie Municipio XIII (ex XVIII): intervista a Carmela Omero (Roma Bene Comune)

Carmela Omero (Roma Bene Comune), candidata alle primarie del centrosinistra nel Municipio XIII, risponde alle domande di Romatoday

"C'è una situazione che ricorda quella del dopo guerra, bisogna intervenire". E lei, Carmela Omero, in corsa alle primarie del centrosinistra per le elezioni del Presidente del Municipio XIII, è pronta a farlo. La Omero, già candidata nel 2008 nell'allora Municipio XVIII, risponde alle domande di Romatoday.   

Perché si candida? 

Mi candido perchè sono sempre più preoccupata: Boccea è ormai dimenticata da tutti. Questa periferia ha problemi serissimi e in qualche modo bisogna intervenire. E' il quartiere dove sono nata e cresciuta e sono pronta a mettere in campo la mia esperienza. Tra l'altro, non è la prima volta che mi candido. Già nel 2008, infatti, ero scesa in campo ed avevo 'preso' 1500 voti. 

Ci può indicare tre problemi che affliggono il territorio? 

I problemi del Municipio XIII sono tanti, tutti quelli delle periferie romane. Ma quello che mi spaventa di più, ultimamente, è la situazione sociale. Vedo negozi chiudere ogni giorno, sostituiti da attività gestite da asiatici. Vedo anziani rovistare nei secchi dell'immondizia e giovani cercare disperatamente un lavoro. Siamo molto vici all'allarme sociale e non si può restare a guardare. Come se non bastasse, a tutto ciò si aggiunge una pericolosa mancanza di legalità: i quartieri sono lasciati a se stessi e il Presidente Giannini non fa niente per porre rimedio. Altro grande problema, infine, è rappresentato dalla viabilità: la Casalotti - Selva Candida è un vero inferno. Questo Municipio merita meglio. 

Tre proposte per il territorio? 

La cosa che mi sento di promettere è che, qualora fossi eletta, dimezzarei immediatamente il mio stipendio. E mi farebbe molto piacere che tutto il resto della giunta Municipale seguisse il mio esempio. I soldi risparmiati, naturalmente, sarebbero investiti in assistenza sociale. Quindi, dati come piccolo aiuto a chi non ha un lavoro o a chi è costretto a rovistare tra l'immondizia per mangiare. Sono scene che ho visto con i miei occhi e che mi hanno segnato profondamente. Sembra di vivere nel dopo guerra. Poi, lotterei affinchè il Municipio XIII non sia più un territorio dimenticato da tutti, ma diventi un territorio rispettato e valorizzato da tutti, a partire dall'amministrazione comunale.

Chi appoggia per le primarie del centrosinistra del Campidoglio? 

Non ho un nome preciso da proporre. Fra i sei candidati, però, quelli che mi convincono di più sono Paolo Gentiloni e David Sassoli: sono i più moderati.

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Municipio XIII (ex XVIII): intervista a Carmela Omero (Roma Bene Comune)

RomaToday è in caricamento